Palermo, Figuccia all’assessore Gentile: “No aumento tasse a chi già le paga”

L’audizione in consiglio comunale dell’assessore al Bilancio del comune di Palermo Antonio Gentile non ha lasciato soddisfatte le opposizioni di Sala delle Lapidi. In particolare, il consigliere dell’Udc Sabrina Figuccia ha criticato le iniziative fiscali di Palazzo delle Aquile.

“Ieri sera, in Aula, l’assessore Antonio Gentile durante un lungo monologo ha illustrato il suo punto di vista sulla complessa situazione delle finanze del Comune di Palermo – dichiara Figuccia – aggravata a suo dire da una massiccia presenza di evasori fiscali, a fronte dei quali occorre aumentare le tasse per chi già le paga. Pur trovando estremamente legittime le preoccupazioni dell’assessore – prosegue l’inquilina di Sala delle Lapidi – non posso non essere perplessa rispetto all’atteggiamento di un’amministrazione che continua a parlare di inciviltà e di evasione patologica, forse per nascondere le proprie incapacità e tentare di trovare maldestre giustificazioni. Qualcuno dovrebbe, a mio avviso – pungola Figuccia -, fare un giro nella città reale, piuttosto che proporre regolamenti, come quello sul ravvedimento operoso di cui si è parlato ieri sera in Consiglio comunale e che questa sera sarà messo al voto, che poco agiscono in termini di agevolazioni concrete”.