Messina, indagato per riciclaggio Luigi Genovese

Indagato per riciclaggio di denaro Luigi Genovese, 21 anni, eletto alle ultime regionali siciliane nelle file di Forza Italia. È il quarto neo deputato dell’Ars a finire inquisito.

Indagati per riciclaggio ed evasione fiscale anche il padre, Francantonio Genovese, e la madre Chiara Schirò. Risultano poi iscritti nel registro degli indagati il cognato di Genovese, Franco Rinaldi, deputato uscente all’Ars, e Marco Lampuri.

Nell’ambito di un’inchiesta coordinata dal Procuratore di Messina Maurizio De Lucia, la Guardia di Finanza ha provveduto ad eseguire un maxi sequestro di società di capitali, conti correnti, beni mobili e immobili, e azioni riconducibili all’ex deputato Francantonio Genovese, condannato a 11 anni per corruzione, al figlio Luigi e ai suoi più stretti familiari. Un sequestro penale che ammonterebbe a circa 100 milioni di euro.

Inizialmente le indagini hanno consentito di trovare fondi esteri per un valore pari ad oltre 16 milioni di euro, schermati da una polizza intestata proprio a Luigi Genovese e accesa attraverso un conto svizzero presso la società Credit Suisse Bermuda.