Fava su caso Genovese: “Più che di impresentabili, qui si tratta di irricevibili”

Una nuova bufera giudiziaria travolge i neo eletti dell’Ars e non tardano ad arrivare i primi commenti. “Le colpe dei padri – scrive sulla propria pagina Facebook Claudio Fava, deputato della lista “Cento Passi” – forse non ricadono sui figli. I conti correnti all’estero e le proprietà immobiliari invece sì, stando alle rivelazioni de La Repubblica di Palermo”.

E ancora: “Comincia malissimo il giovane Genovese la sua carriera di deputato: furbetto e spregiudicato come il signor padre. Più che di impresentabili qui si tratta di irricevibili! Si allunga l’elenco dei neodeputati indagati o arrestati e siamo – conclude Fava – ancora lontani dall’insediamento dell’11 dicembre”.