Sequestrati 13 centri scommesse irregolari nel Catanese

Scoperti dalla Guardia di Finanza di Catania 13 centri scommesse irregolari in cinque rioni della città, Librino, Zia Lisa, Picanello, San Cristoforo, Nesima, e nei Comuni di San Gregorio Misterbianco, Gravina di Catania, Aci Catena e Aci Castello. Denunciati 13 gestori per esercizio abusivo di pubbliche scommesse sportive e sequestrati oltre 80 apparati elettronici, tra personal computer, modem, monitor, lettori ottici e TV.

Punti scommesse completamenti abusivi, collegati a siti esteri, sono stati trovati in cartolerie e bar. In particolare, un internet point, pur essendo affiliato a un punto gioco autorizzato, accettava parallelamente scommesse su un sito illegale. Identificate durante le ispezioni nelle agenzie abusive oltre 70 persone, compresi tre minorenni.

Secondo le indagini della Guardia di Finanza, il settore potrebbe essere sfruttato per finalità di riciclaggio di denaro da parte della criminalità organizzata.