Palermo / Polizia arresta per tentata estorsione posteggiatore abusivo nigeriano

Cittadino minacciato da un posteggiatore chiama il 113, gli agenti arrestano un giovane pregiudicato nigeriano. È accaduto a Palermo in piazza San Michele Arcangelo, nel parcheggio antistante la chiesa.

Sul posto era presente il cittadino che aveva richiesto l’intervento della polizia di Stato, il quale ha raccontato agli agenti che, poco prima, mentre era intento a parcheggiare la propria autovettura, era stato avvicinato da un cittadino extracomunitario, che con atteggiamento minaccioso gli aveva chiesto una somma di denaro per poter parcheggiare in quella piazza. Alla sua risposta negativa, lo straniero avrebbe continuato a minacciarlo dicendo: “Io qui lavoro e tu qui non vieni più” lasciando intendere che dal rifiuto di versare la somma richiesta avrebbero potuto scaturire pesanti conseguenze.

L’uomo ha poi indicato ai poliziotti l’autore delle minacce, che era fermo davanti alla Chiesa. Gli agenti hanno immediatamente bloccato e tratto in arresto per tentata estorsione l’extracomunitario, il quale era oltretutto privo di documenti. Condotto presso gli uffici della Questura, a seguito di specifici accertamenti, è stato identificato per Festus Obhione, pregiudicato nigeriano di anni 31, già recentemente sottoposto ad un ordine di allontanamento dagli stessi luoghi, emesso dal Questore di Palermo, dove era stato sorpreso a svolgere l’attività abusiva di parcheggiatore. L’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria