Troina, nasce un museo dedicato al fotografo Robert Capa

Sorgerà a Troina, in provincia di Enna, un museo dedicato interamente al fotografo di guerra ungherese Robert Capa (pseudonimo di Endre Ernő Friedmann), nel quale verranno esposte in modo permanente 62 stampe fotografiche. Le foto, quasi tutte inedite, sono state scattate dal fotoreporter nell’agosto del 1943 in Sicilia, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, proprio nella stessa Troina.

L’idea di un museo dedicato a Capa era partita nel 2015 da una proposta di Soul Design di Lucilla Caniglia e Alessandro Castagna, sostenuta dal sindaco Fabio Venezia, dallo storico Salvatore Barbirotto e dalla Fondazione Famiglia Pintaura. Si è quindi intrapresa una fitta corrispondenza con l‘International Center of Photography di New York, proprietario dei negativi nonché titolare di tutti i diritti, per selezionare le foto dai negativi originali. Una volta scelte, le 62 fotografie sono state stampate direttamente dai negativi. Il museo permanente sarà realizzato nel Palazzo Pretura.

Nella sua carriera di fotoreporter Robert Capa fotografò cinque diversi conflitti bellici: la Guerra civile spagnola, la Seconda guerra sino-giapponese, la Seconda Guerra Mondiale, la Guerra arabo-israeliana e la Prima guerra d’indocina. Nel corso della Seconda Guerra Mondiale, fu testimone degli eventi più importanti del conflitto, dallo sbarco in Normandia degli alleati, alla campagna in Sicilia, fino alla liberazione di Parigi.