Crocetta, l’ultima giunta a Palazzo d’Orleans

Li ha convocati questa mattina a palazzo d’Orleans per un ultimo saluto collettivo. Finisce con questa foto l’era di Rosario Crocetta, attorno al tavolo di vetro della Sala degli Specchi, insieme ai suo assessori. Da Vania Contrafatto a Baldo Gucciardi, da Mariella Lo Bello ad Antonello Cracolici, da Maurizio Croce fino a Bruno Marziano, Luisa Lantieri, Aura Notarianni.

Da domani, con la proclamazione alle 9.30 e la cerimonia di passaggio di consegne alle 11, il nuovo primo inquilino del palazzo più importante della politica siciliana, sarà Nello Musumeci.

“Il governo che viene – ha detto Crocetta ai suoi – non trova la piazza piena di manifestanti, com’è successo a noi cinque anni fa. Certo – ha ammesso – avremmo potuto comunicare meglio i risultati raggiunti. Ma è vero anche che in questi cinque anni abbiamo fatto i conti con un governo nazionale che spesso ci è andato contro e coi nemici del Pd, che in alcuni casi hanno fatto ostruzionismo per l’intera legislatura”.

Crocetta avrebbe anche ammesso ai suoi che Renzi non si sarebbe ancora fatto sentire per quel posto in segreteria nazionale che invece gli sarebbe stato promesso in cambio del ritiro della sua candidatura alle scorse regionali.