Lancio di sassi sulla Palermo-Messina: arrestati due ragazzi

Arrestati e trasferiti in un centro di prima accoglienza per minori due diciassettenni, sorpresi, intorno alle 03.30, a lanciare sassi da un cavalcavia sulla A20 Palermo-Messina. L’accusa è di tentativo di omicidio.

Quando sono stati fermati dalla Polizia, i due ragazzi avevano già colpito con un pezzo di lastra di cemento – solitamente utilizzata per la copertura dei canali di scolo delle acqua piovane – il parabrezza di un’auto in transito, andato in frantumi. Ammaccato anche il cofano e sfondata la mascherina anteriore destinata all’areazione nel paraurti. Non solo. I detriti provocati dall’impatto avrebbero danneggiato altre vetture in transito. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito.


Widget not in any sidebars