Agrigento, condannata Asp per danni a neonato al momento del parto

Condannata l’Asp di Agrigento per dei danni cerebrali gravi e irreversibili provocati a un neonato al momento della nascita, avvenuta nell’agosto del 2005 nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale civile “Barone Lombardo” di Canicattì. E questo, secondo la sentenza di primo grado del giudice monocratico civile, a causa di una “condotta negligente e poco prudente dei medici del reparto”.

L’Asp dovrà adesso pagare un risarcimento danni di 865 mila euro, più spese legali. Si aggiunge anche un vitalizio di 667 euro al mese dal momento in cui il bambino, oggi dodicenne, avrà compiuto i 18 anni, ovvero dall’agosto 2023.