Uccise l’ex fidanzata con 42 coltellate: condannato a 30 anni

È stato condannato a 30 anni di reclusione Luca Priolo, 26 anni, che il 6 ottobre del 2015 uccise la sua ex convivente, Giordana Di Stefano, all’epoca dei fatti appena ventenne, con 42 coltellate.

Priolo dopo l’omicidio era fuggito ma i Carabinieri sono riusciti a rintracciarlo alla stazione ferroviaria di Milano. Una volta in manette l’uomo ha confessato il delitto, negando però la premeditazione e dicendo che l’omicidio era scaturito da un raptus dovuto alla volontà dell’ex convivente di non revocare la denuncia di stalking nei suoi confronti.

Nella sentenza del Gup di Catania, oltre alla condanna a 30 anni, Priolo dovrà versare un risarcimento civile ai genitori e alla sorella della vittima, oltre che alla figlia di 4 anni, cui nel frattempo è stato tolto il cognome paterno.