Adesca in chat un ragazzino del Siracusano: arrestato

Arrestato in flagranza di reato, per detenzione di materiale pedopornografico, un trentenne residente nella provincia di Roma. E questo a conclusione di un’indagine, avviata dopo la denuncia dei genitori di un 13enne del Siracusano, adescato su Internet mediante l’uso di una consolle di gioco.

A quanto pare, con la promessa di incontrare una ragazza, il ragazzino sarebbe stato spinto a dialogare in chat su tematiche sessuali con richieste di immagini. A scoprire il tutto il padre e la madre, dopo un controllo del suo smartphone.

Ed è così che le indagini, coordinate dalla Procura di Catania e svolte dalla Polizia Postale, hanno permesso di risalire all’uomo che, durante una perquisizione, è stato trovato in possesso di oltre 1.000 video con minori e bambini costretti a compiere atti sessuali con adulti. Adesso si trova ai domiciliari.


Widget not in any sidebars