Micari: “A cento passi abbiamo gli impresentabili”

A cento passi tra poco ci sarà Berlusconi con tutti quanti gli impresentabili. A cento megabyte ci sono gli odiatori professionisti”. Fabrizio Micari apre la conferenza stampa citando la lista a sostegno di Claudio Fava. Lo fa nel giorno in cui a Palermo approda Ettore Rosato, oggetto dei tweet al vetriolo dell’assessore designato dai Cinquestelle, Angelo Parisi. La richiesta, indirizzata a Giancarlo Cancelleri, è chiara: non bastano le scuse di Parisi, “chi vorrebbe bruciare vivo l’avversario politico deve essere estromesso dall’eventuale giunta pentastellata”.

“Non soltanto – sottolinea Micari – abbiamo affrontato questo confronto parlando di sfida gentile, di contenuti e di proposte. Ma a questo punto è molto chiara la differenza tra noi e chi ha condotto la campagna elettorale urlando, come se fosse una rissa, un insulto continuo. Fino ad arrivare alla minaccia, che ha costituito l’abisso”. Secondo Micari, insomma, l’unica alternativa possibile per Cancelleri è quella di ritirare la delega all’Energia a Parisi.

Onestà e competenza – ha invece sottolineato Rosatosono prerequisiti che in Fabrizio Micari ci sono. Conosce persino chi si è candidato nelle sue liste e mi sembra un elemento innovativo nella politica siciliana”.

Sulla vicenda di Parisi, Rosato dice di non voler strumentalizzare la cosa e rilancia la richiesta di ritiro della delega. Però sottolinea anche che bisogna fare attenzione, “perché il rischio è che a furia di seminare parole, prima o poi una piantina cresce”.

“Parisi è la punta dell’iceberg – sottolinea invece Piero Fassino -, non si è trattato di un incidente di percorso. Non credo che si possa affidare la guida della Sicilia a chi pensa di costruire propria credibilità su odio e rancore. In questa campagna elettorale non si può che scegliere Micari”.

Fassino si lancia anche in una profezia, che ha già scatenato l’ironia sui social: “L’unica cosa certa – ha detto – è che Fava non sarà presidente della Sicilia. L’unico obiettivo della candidatura di Fava è rendere più difficile la vittoria di Micari. Ce ne rammarichiamo moltissimo. Noi chiediamo un voto utile. Qual è il voto utile per la Sicilia? Il voto a Fava non è un voto utile per la Sicilia”. A sottolineare il medesimo concetto è lo stesso Micari, “secondo cui il voto a Fava è un voto irresponsabile. Serve soltanto a danneggiare il nostro successo”.

Tonnara Bordonaro a Vergine Maria, Palermo

Borgata marinara di Vergine Maria. Questa sera elogio alla bellezza con “Le favole del mare” di Salvo Piparo

“Le favole del mare” di Salvo Piparo per celebrare Vergine Maria. Un elogio alla bellezza di una borgata marinara che giorno dopo giorno lotta per recuperare la propria identità. Un’identità legata al mare, alla pesca. Agli uomini del mare, ai ...
Leggi Tutto
L'ordine delle cose

Mafia liquida e il film “L’ordine delle cose”, concludono a Scicli “Libero Cinema in Libera Terra”

Obiettivo della rassegna itinerante è rispondere alla violenza mafiosa attraverso la visione di film capaci di stimolare il dialogo e il confronto Si conclude a Scicli (Ragusa), domenica 5 agosto, il viaggio di Libero Cinema in Libera Terra. L’ultima tappa ...
Leggi Tutto

Carini, il 9 agosto lo spettacolo Siciliani sotto le stelle con Stefano Piazza e Marcello Mandreucci

Aspettando che a San Lorenzo le stelle cadenti si facciano ambasciatrici dei nostri desideri, a Carini gli astri nascenti siciliani e le star affermate del territorio ci daranno un anticipo della notte più stellata dell'anno sul palco dell'Anfiateatro Villa Belvedere ...
Leggi Tutto

Vergine Maria e Arenella, partite le Miniolimpiadi

Beach volley, beach soccer, pallavolo e tanti altri sport per i più piccoli, ma anche burraco e bocce per gli anziani. Si chiamano miniolimpiadi ma si tratta di un'iniziativa aperta a tutti gli abitanti delle borgate marinare di Vergine Maria, ...
Leggi Tutto