Fava, attacco ai Cinque Stelle: “Impresentabili anche tra loro”

Claudio Fava attacca, i Cinque Stelle querelano. La vicenda in questo caso riguarda un candidato pentastellato nel collegio di Palermo, Giacomo Li Destri (nella foto), “il cui omonimo cugino di primo grado – è la denuncia di Fava – viene considerato, nelle carte del processo Black Cat, il referente mafioso a Caltavuturo”.

Secondo Fava, che ha convocato la conferenza stampa per mirare al cuore del quartier generale pentastellato, “qui non si mette in discussione l’onestà di Li Destri, ma l’opportunità politica di candidarlo nonostante questo legame familiare. Tra l’altro sembra che i rapporti tra i due cugini siano rapporti concreti, se si fa fede a ciò che dicono alcuni presunti mafiosi nel rapporto”.

“Gli atti giudiziari sono pubblici – accusa ancora il candidato della lista Cento Passi -, avrebbero dovuto leggerli sia Nello Musumeci per quanto riguarda Riccardo Pellegrino, che Giancarlo Cancelleri, per quanto riguarda Giacomo Li Destri. Mi rendo anche conto del motivo per cui non ho sentito Cancelleri dire una parola su Pellegrino. Capisco che ci fosse un elemento di imbarazzo, qualora ne fosse a conoscenza. Se, invece, lo scoprirà da noi, sarà ancora peggio, perché le liste pulite non passano soltanto da un certificato antimafia. Sarebbe una grave approssimazione sul piano politico”.

“Io non penso – ammette Fava – che siano collusi, penso che siano distratti, che non abbiano cognizione di causa. Il tema della mafia non è un tema letterale, deve stare nell’agenda politica, soprattutto in una terra che ha visto un presidente ammazzato e due presidenti sotto processo. Non stiamo parlando di altro, stiamo parlando della nostra storia politica”. E aggiunge: “Se le dichiarazioni di Grillo le avessero pronunciate Bersani o D’Alema, avrei detto di non essere d’accordo con loro, malgrado la vicinanza politica. Ma mi sarei aspettato che anche Cancelleri dicesse di non essere d’accordo”.

Punzecchiato dai giornalisti, Fava riconosce di aver incontrato in commissione Antimafia “colleghi Cinque Stelle di straordinaria validità e altri che pensavano che la lotta alla mafia e la permanenza in commissione fosse un titolo da sventolare in campagna elettorale”.

Immediata la replica del candidato pentastellato Giacomo Li Destri: “sono stato sentito dai carabinieri immediatamente dopo l’arresto di mio cugino. A loro ho confermato di non avere più rapporti con mio cugino da quasi trent’anni. È tutto a verbale, l’onorevole Fava può andare a cercarselo. Così come non gli può sfuggire che, se così non fosse, io stesso sarei stato denunciato per aver detto il falso. È evidente l’intento diffamatorio delle frasi di Fava per questo ho dato mandato ai miei legali di querelarlo”.

Mattarella in visita a Catania, inaugurazione del viale intitolato a Ciampi

Mattarella in visita a Catania, inaugurazione del viale intitolato a Ciampi

Visita oggi del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel quartiere di Librino a Catania, dove ha preso parte all’inaugurazione di viale Carlo Azeglio Ciampi. Alla cerimonia hanno partecipato anche il figlio dell’ex Capo dello Stato, Claudio Ciampi, il governatore della ...
Leggi Tutto
Spari contro centro ricreativo africano a Vittoria, indagano i Carabinieri

Spari contro centro ricreativo africano a Vittoria, indagano i Carabinieri

Sparati contro un centro ricreativo di persone nordafricane in via Senia a Vittoria, nel Ragusano, quattro colpi di pistola. Ad intervenire i Carabinieri, che stanno ascoltando alcuni testimoni. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, i colpi sarebbero stati sparati ...
Leggi Tutto
Senza né acqua né cibo, guardie zoofile Oipa salvano 10 cani in una villa a Mondello

Senza né acqua né cibo, guardie zoofile Oipa salvano 10 cani in una villa a Mondello

Dieci cani completamente abbandonati a se stessi, sporchi, senza né acqua né cibo e con evidenti ferite sanguinanti, sono stati trovati all’interno di una villa dismessa, costretti a vivere tra le loro feci, diversi rottami e senza un riparo, a ...
Leggi Tutto
Lezioni di cicloturismo, appuntamento il 19 gennaio con Ciclabili Siciliane

Lezioni di cicloturismo, appuntamento il 19 gennaio con Ciclabili Siciliane

Lezioni di cicloturismo, per trasformare un’attività ludica in un’opportunità economica, con effetti benefici per tutto il territorio siciliano. A tenerle l’associazione Ciclabili Siciliane, giunta al terzo appuntamento - previsto il prossimo 19 gennaio, dalle ore 19 alle 21, presso il ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest