Cancelleri, quanto ti costano i post di Parisi…

Micari cita Gandhi, Fava torna sul concetto di “miserabile”, Musumeci offre la sua solidarietà a Rosato. I post al vetriolo di Angelo Parisi rischiano di costare cari a Giancarlo Cancelleri. Soprattutto alla luce del fatto che, come invece molti si aspettavano, il candidato pentastellato in corsa per la prima poltrona di palazzo d’Orleans non ha ritirato la delega designata a Parisi. Un’occasione fin troppo ghiotta, insomma, per i rivali in una gara alla conquista dell’ultimo consenso, negli ultimi giorni prima del silenzio elettorale.

“Mi prendevano in giro per la sfida gentile” è l’accusa di Fabrizio Micari. “Troppo debole come concetto, troppo educato per una campagna elettorale da Tv spazzatura. Oggi lo ribadiamo con forza mentre c’è un assessore designato dal M5S che vuole bruciare viva una persona – e non bastano le scuse, quelle parole di odio rimangono, non possono essere cancellate e Cancelleri lo deve licenziare – e un altro che svuota le galere per riempire le sue liste e tentare per la terza volta un’elezione alla presidenza della Regione che rischia di far diventare impresentabile la Sicilia. Noi ribadiamo la sfida gentile. Ribadiamo la forza delle idee alla violenza verbale e alla rissa, i progetti per i siciliani alle parole grosse e alle accuse reciproche. Ridevano tutti della nostra sfida gentile e oggi diventa centrale. Diceva Gandhi: “Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci”. La sfida gentile piacerà ai siciliani e la nostra gentilezza cambierà la Sicilia”.

Anche Claudio Fava ha colto l’occasione per osservare che “provando a fare un censimento dei post con cui alcuni elettori dei Cinque Stelle reagiscono a determinate notizie, c’è una certa pesantezza nelle argomentazioni. E sono tutte argomentazioni piuttosto apolitiche. Non dico le ragioni per cui penso che tu abbia torto, ma ti dico semplicemente taci”. A proposito del tweet di Parisi su Ettore Rosato, Fava aggiunge: “Davanti a un atteggiamento così miserabile, mi aspettavo che gli dicesse di andarsene. Crocetta con Battiato lo ha fatto”.

Il rispetto per l’avversario e quello per la stampa libera sono fondamenti di tutte le attività – aggiunge invece Musumeci -, ancor di più per chi ha ruoli pubblici. Esprimo la mia solidarietà a Ettore Rosato e ai giornalisti Giovanni Floris, Corrado Formigli e Massimo Giannini, che hanno ricevuto offese e minacce inaccettabili”.

E anche il segretario dem Fausto Raciti entra in fase agonistica. Dopo un lungo silenzio nelle ultime settimane, Raciti fa una sintesi dell’agenda politica della giornata che è tutta clava e niente fioretto: “Cancelleri predilige fare assessori gli scemi, Musumeci candidare i banditi. L’unico voto utile è quello che li mette all’opposizione: Fabrizio Micari”.

Manifestazione a Catania

VIDEO – USB Catania alla manifestazione indetta da Potere al Popolo contro chi ha causato il dissesto del Comune

Manifestazione ieri pomeriggio a Catania indetta da Potere al Popolo “contro chi ha causato il dissesto del Comune di Catania ampiamente annunciato da decenni di 'malamministrazioni' di centrodestra e di centrosinistra”. Un dissesto finanziario di un miliardo e seicento milioni ...
Leggi Tutto
Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto