“Musumeci, hai letto i giornali?”

Le dieci domande che il governatore uscente, Rosario Crocetta, rivolge al candidato della destra, nel day after del confronto tv dal salotto di Lucia Annunziata.

“Non c’è giorno che il presidente Musumeci, non mi attacchi. Forse è convinto che ci troviamo nell’ottobre del 2012 quando io ero candidato alla presidenza della Regione e l’ho sconfitto. Da allora non si dà pace. Cinque anni di cause basate sulla stessa questione che riaffiora oggi, nell’ottobre del 2017, quello della coalizione degli impresentabili”. Mentre Fabrizio Micari porta avanti la sua corsa gentile verso palazzo d’Orleans, Rosario Crocetta sfodera l’artiglieria e mira direttamente al quartier generale del candidato della destra.

“Anche allora – sottolinea il primo inquilino di palazzo d’Orleans – Musumeci venne criticato da me per quella ragione, ma lui preferì farne un caso personale, come se l’attacco fosse rivolto alla sua persona e non a qualcuno dei suoi alleati. Cinque anni dopo apprendiamo che Musumeci non conosce i cosiddetti “impresentabili” presenti all’interno delle sue liste, ma che li avrebbe scoperti recentemente leggendo i giornali. Da cittadino elettore, vorrei porre alcune domande all’onorevole Musumeci”.

Ecco le dieci domande di Crocetta.

1) On Musumeci, lei è a conoscenza che uno dei suoi maggiori sponsor, l’on Cuffaro, è stato condannato per reati connessi alla mafia?
2) È a conoscenza che l’on Genovese, un altro suo grande sponsor e distruttore del sistema della formazione professionale in Sicilia, è stato condannato a otto anni di carcere per reati contro la pubblica amministrazione?
3) È a conoscenza che i governi Cuffaro e Lombardo, suoi principali sponsor, hanno prodotto dal 2007 al 2012 la perdita di 14 punti di Pil e di 300mila posti di lavoro?
4) È a conoscenza, visto che legge i giornali, che il bilancio consuntivo del 2012 – lasciato dal governo a lei adesso alleato – aveva due miliardi di deficit e due miliardi e settecento milioni di fatture non pagate ai fornitori?
5) È a conoscenza che il precedente governo, presieduto da un presidente che la sostiene e che ha fatto persino una lista a suo sostegno, in cinque anni aveva certificato solo il 12% di spesa europea?
6) È a conoscenza che la sanità siciliana nel 2012 era al penultimo posto in Italia per i livelli essenziali di assistenza, mentre oggi si trova all’ottavo posto? Ed è a conoscenza che quella stessa sanità gestita dai suoi sodali alleati, era in deficit e adesso è invece in attivo?
7) È a conoscenza che tale Pellegrino, candidato in una delle liste che la sostengono, considera Nitto Santa Paola un punto di riferimento?
8) Come ha fatto a non accorgersi che il sindaco di Priolo, candidato in una delle sue liste, ha 22 capi di imputazione?
9) Come fa a non sapere che in questi cinque anni in Sicilia è cresciuto il Pil, è cresciuta l’occupazione e abbiamo speso tutti i fondi europei?
10) Come fa a non sapere, visto che legge i giornali, che il bilancio della Regione è risanato e che quest’anno, grazie all’accordo che abbiamo fatto con lo Stato, ci saranno ben due miliardi in più nelle casse della Regione?

“Presidente Musumeci – sottolinea ancora Crocetta -, se lei dovesse essere disinformato su tutte queste cose, mi viene da pensare che la sua lettura dei giornali sia disattenta, le consiglio di leggerli con maggiore attenzione. Dopo comprenderà che il problema degli elettori non è di non votare i cosiddetti “impresentabili” candidati nelle sue liste, ma di non votare lei”.

“Faccia un grande regalo alla Sicilia – è la conclusione dell’inquilino uscente di palazzo d’Orleans -, che lei dice di voler fare diventare bellissima, si dimetta da candidato per evitare che questa Sicilia diventi “impresentabile”, travolta dall’autotreno di certi soggetti discutibili che vorrebbe portare con sé a Palazzo d’Orleans. La Sicilia le sarà grata e resterà bellissima“.

Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto
Tutte le facce di Facebook

Tutte le facce di Facebook, un libro da condividere

Dopo la nascita di Facebook, niente è stato più come prima. E noi, come siamo sopravvissuti? Ce lo racconta Riccardo Lo Bue nel suo libro Tutte le facce di Facebook. Giovani e meno giovani, pensionati e studenti, uomini e donne: ...
Leggi Tutto