Kevin Spacey, il coming out dopo le accuse

Come un fulmine a ciel sereno Kevin Spacey, attore americano celebre per aver interpretato il ruolo di Lester Burnham in American Beauty e Frank Underwood nella famosa serie tv House of Cards, rivela di aver compiuto molestie sessuali verso il collega Anthony Rapp.

I fatti risalgono al 1986, quando l’allora ventiseienne Spacey avrebbe molestato il diciassettenne Rapp ad una festa.

L’accusa dopo 31 anni ha fatto sì che l’attore, ora cinquantottenne, chiedesse scusa pubblicamente e rivelasse al mondo la sua omosessualità attraverso un lungo post su Twitter.

“Ho molto rispetto e ammirazione per Anthony Rapp come attore – scrive Spacey nel post – e mi ha fatto orrore sentire la sua storia. Sinceramente non ricordo quell’episodio che risale a più di 30 anni fa e che è frutto di un comportamento inappropriato legato ai fumi dell’alcol. Ma se mi sono comportato come lui dice, gli faccio le mie più sincere scuse”. “Questa storia – continua l’attore – mi stimola a raccontare di più sulla mia persona. Nella mia vita ho avuto relazioni sia con donne sia con uomini. Ho amato e avuto incontri romantici con diversi uomini nel corso della mia vita e ora ho deciso di vivere da uomo gay. Voglio affrontare la cosa onestamente e apertamente”.