Senza autorizzazione, chiusi tre locali abusivi

Non avrebbero avuto le autorizzazioni necessarie a esercitare la loro attività imprenditoriale, per questo la polizia municipale ha chiuso tre locali abusivi, rispettivamente in via Pitrè, via Casalini e in viale Regione Siciliana Sud-Est. Le sanzioni, complessivamente, ammontano a circa 14mila euro. Sempre i vigili urbani hanno notificato altri sei provvedimenti di chiusura per cinque giorni ad altrettanti titolari di locali.

Gli agenti del Caep, il nucleo di controllo delle attività produttive, hanno accertato in particolare che un negozio di via Pitrè, un esercizio di vendita di mobili ed elettrodomestici, risultava sfornito della cosiddetta scia, la segnalazione certificata di inizio attività. Agli agenti non è rimasto che eseguire la chiusura immediata dell’attività e comminato sanzioni da tremila euro alla titolare, G. M. di 27 anni.

In via Casalini, la chiusura per mancanza delle autorizzazioni comunali è stata eseguita nei confronti di un’attività abusiva di somministrazione di alimenti e bevande. La stessa era inoltre priva di autorizzazioni sanitarie; sanzioni per un’ importo totale di 8.000 euro sono state notificate alla titolare, D.L. di 73 anni.

In viale Regione Siciliana Sud Est, sanzioni di tremila euro ad A.M. di 39 anni, titolare di un’attività di vendita di materiale elettrico e per l’edilizia, condotta senza alcuna autorizzazione.

Gli agenti del Caep hanno inoltre notificato a sei titolari di attività, il provvedimento di chiusura di cinque giorni emanato dal Suap, lo sportello attività produttive, come sanzione accessoria in seguito alle violazioni accertate nei mesi scorsi: dall’occupazione abusiva di suolo pubblico con tavoli e sedie, alla musica ad alto volume o fuori orario, alla vendita di bevande alcoliche oltre gli orari consentiti. Si tratta in particolare di una panineria in corso Calatafimi, due pub in via Chiavettieri e via Plauto, un supermarket alimentare in via Roma, un panificio in via Calvi e un bar in via Principe di Scalea.

Pin It on Pinterest