Movida selvaggia, flash mob dei residenti del centro storico

I residenti del centro storico scendono in piazza questa notte per protestare contro la movida selvaggia. Un gruppo organizzato di persone che abitano nelle vicinanze delle zone in cui si concentrano i locali notturni si ritroverà alle 20 davanti a Palazzo delle Aquile portando anche i cuscini, per testimoniare l’impossibilità di dormire serenamente nelle proprie abitazioni a causa della musica ad alto volume.

Tra gli slogan che saranno scanditi durante il flash mob, a questo proposito, ce n’è appunto uno che recita Nel centro storico dorme solo la legalità. Soino tanti i punti che vanno discussi – afferma Claudia Perricone, portavoce del gruppo che su Facebook conta ormai 1600 aderenti – che non riguardano solamente noi che abitiamo il centro storico. Quando noi chiediamo regolamentazione della movida selvaggia, la chiediamo anche per chi vive il centro storico nei fine settimana. Non comprendiamo perché non controllare i locali con musica all’impazzata, moto e auto che rombano, schiamazzi e danneggiamento degli arredi urbani conseguenti all’uso e abuso di alcool, come anche il parcheggio selvaggio in aree e isole pedonali. Tutto questo genera continuo degrado, offendendo la nostra città – prosegue l’animatrice del gruppo facebook – Il tutto con l’assoluta indifferenza e inerzia da parte della nostra amministrazione comunale”.

Questa sera i residenti del centro storico saranno a piazza Pretoria, non a caso davanti alla Fontana della Vergogna per gridare ‘Noi non ce ne andiamo!’ e dire basta alle vergognose condizioni in cui versano tante zone del nostro centro storico – Vucciria, piazza Sant’Onofrio, Candelai, Ballarò, piazza Sant’Anna, piazza Rivoluzione, ma solo per fare qualche esempio – e, senza se e senza ma, rivendicare il loro diritto ad aprire le finestre durante l’estate senza essere impossibilitati a parlare per la troppa confusione, a rientrare a casa certi di non essere aggrediti da chi ha abusato indiscriminatamente di alcool, a vedere rispettare le isole pedonali impedendo la transumanza della movida da un luogo all’altro. Rispetto delle regole e controllo, due concetti che sembrano sconosciuti anche alla nostra amministrazione comunale”.

Il punto su cui il gruppo di residenti del centro storico torna è di non essere contro la vitalità che viene dagli artisti che amano esibirsi, ma lo sono contro l’amplificazione che disturba non solo il sonno ma anche le ore diurne degli abitanti, dal momento che le performance musicali ormai si tengono anche di giorno. Basta prendere come riferimento tante altre città d’Italia e dell’Europa in cui tutto questo si svolge in zone adibite a piccoli e grandi concerti, dove non ci sono palazzi attorno e nessuno subisce spiacevoli conseguenze.

Rispetto al caos che si genera davanti ai locali – aggiunge Perricone – perchè l’amministrazione comunale non ragiona su degli aiuti concreti da dare ai gestori che si impegnano realmente a controllare quanto accade davanti ai loro occhi? Incentivi, sgravi fiscali, che diano sollievo all’economia locale, creando ulteriori condizioni per rendere virtuosamente vivibile il centro storico. Mi piacerebbe, infatti, vivere in quell’isola felice di cui tanto parla il nostro sindaco, ma che ancora oggi è solo un’ipotesi progettuale sulla carta”.

Tre Terzi, online il nuovo singolo "Chi ci salverà"

Tre Terzi, online il nuovo singolo “Chi ci salverà?” – VIDEO

Il mago, l’allievo diligente e le quattro bambole voodoo il cui destino è destinato ad “andare a mare”. Si intitola “Chi ci salverà?”, ed è il titolo del nuovo singolo dei Tre Terzi, che anticipa il nuovo album della band, ...
Leggi Tutto
L'intervento di Fabio Cocchiara durante il Congresso Regionale di Diventerà Bellissima, che si è svolto all'interno del Mondello Palace Hotel, a Palermo

Diventerà Bellissima, l’intervento di Fabio Cocchiara: “Ricreare le antiche sezioni sul territorio”

"Per favore promuovete la creazione delle antiche sezioni sul territorio, perché è molto importante, la gente vuole parlare ed essere ascoltata, e noi abbiamo tutti i requisiti per parlare alla gente". Così Fabio Cocchiara, uno dei militanti che ha preso ...
Leggi Tutto
Maria Giovanna Elmi sarà la madrina della sfilata di Siria Eco Design e Joseph Cuomo che si terrà a Palazzo Bonocore a Palermo

Palazzo Bonocore, Maria Giovanna Elmi madrina della sfilata di Siria Eco Design e Joseph Cuomo

L'eco design incontra il pret-a-couture, sabato 16 dicembre, dalle ore 17,00, a Palazzo Bonocore, in piazza Pretoria, a Palermo. Nunzia Ogliormino, artigiana specializzata nella creazione di accessori, nati da materiali alternativi e di riciclo, e anima del marchio Siria Eco Design, presenterà la propria collezione ...
Leggi Tutto

The Buns, il duo francese si esibisce alla Fabbrica 102

Ancora un appuntamento con la musica internazionale alla Fabbrica 102 di Palermo. Domani, sabato 16 dicembre, nel locale di via Montelone 32, a partire dalle 22.30, si esibirà il duo femminile francese The Buns. La band 'non suona, fa rock'n'roll', ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest