Kennedy: 2.800 file Top-Secret resi pubblici. Ma il giallo continua

Finalmente, dopo venticinque anni di mistero e indiscrezioni, più di 2.800 documenti sull’uccisione di John Fitzgerald Kennedy verranno pubblicati con lo scadere della legge che li teneva segreti.

Ma oltre 300 file, su pressione della Cia e dell’Fbi, resteranno secretati per altri sei mesi per questioni di “sicurezza nazionale”. Una decisione ha creato non poche polemiche. Cosa potrebbero celare questi documenti Top-Secret che il governo americano tiene ancora sotto chiave?

“L’opinione pubblica americana aspetta che il suo governo fornisca il maggiore accesso possibile agli atti sull’assassinio del presidente John Fitzgerald Kennedy, in modo che la gente possa finalmente essere pienamente informata su tutti gli aspetti di questo evento cruciale”, ha dichiarato il Presidente americano Donald Trump, sottolineando il fatto di non avere alcuna scelta, se non accettare il fatto della momentanea censura di alcuni documenti classificati.

L’appuntamento adesso è fissato per il 26 aprile 2018, data in cui si potranno scoprire maggiori informazioni su questo mistero che ci accompagna da oltre cinquant’anni, dal fatidico 22 novembre 1963 a Dallas, in Texas.

Pin It on Pinterest