Whatsapp, alcuni trucchi per sorprendere gli amici

Alcuni trucchi per utilizzare al meglio Whatsapp. Forse non tutti li conoscono, ma è possibile farne uso su qualunque versione e in modo totalmente gratuito.

Se per una qualche ragione risulta difficile ricorrere al cellulare per accedere alla famosa app, basta cliccare sull’opzione Whatsapp web nel sito dedicato e scannerizzare con il telefono il codice che compare sullo schermo. Dopo pochi istanti, si potranno inviare messaggi, foto e quant’altro direttamente dal proprio PC.  Scaricando WhatsDog sarà possibile, invece, essere informati quando qualcuno è on line, ma solo se la data e l’ora di accesso sul contatto obiettivo sono abilitati.

Ancora: se si sta facendo una storia e si ha la necessità di passare da una fotocamera a un’altra, basta toccare velocemente due volte lo schermo e il gioco è fatto, mentre con l’app Yazzi – scaricabile su AndroidStore – si possono creare conversazioni e immagini fake da inoltrare a qualcuno al quale si vuole fare uno scherzo. Stessa cosa, per quanto riguarda la seconda operazione, è possibile fare con FhumbApp che si trova su Apple Store.

Attenzione, una app consente a chi utilizza Whatsapp anche di spiare i messaggi altrui, un’operazione che risulta essere al limite della legalità. Si tratta di Mac-Spoff. Una volta scaricata, basta andare nelle impostazioni – info sul dispositivo – stato – indirizzo Mac del telefono della vittima designata e poi aprire l’applicazione nel proprio cellulare e seguire le istruzioni che compaiono sul display.

Consigli utili anche per la formattazione delle scritte. Per il grassetto, inserire la frase o la parola desiderate all’interno di due asterischi, per il corsivo porle tra due underscore e, perché risultino come barrate, è sufficiente inserire le scritte tra due “tilde”, segno che nei computer comuni compare pigiando Alt+126. Infine, per disattivare le spunte blu che indicano che il messaggio è stato letto, basta andare nelle impostazioni di Whatsapp e disabilitare la conferma di lettura.