Vorrei ma non posso: fermato a Ragusa con una Ferrari falsa

Sequestrata una “falsa” Ferrari dalla Guardia di Finanza di Ragusa e denunciato il proprietario per l’utilizzo, senza autorizzazione, di marchi di fabbrica registrati.

La vettura, guidata da un 52enne titolare di un’agenzia di eventi, pur riportando tutti i loghi caratteristici del Cavallino Rampante, è apparsa strana nel design agli occhi dei militari delle Fiamme Gialle. Ed è così che fermato il conducente e guardata la carta di circolazione è emersa la verità: il telaio è di una Toyota MR2, modificato nella carrozzeria e negli accessori esterni in maniera tale da rendere la macchina simile, per l’appunto, a una Ferrari.

Adesivi e parti meccaniche originali, come cerchi, pinze freno, cofano anteriore e posteriore, passaruota e volante, sono stati sostituiti con quelli in dotazione alle auto del Cavallino Rampante. Operazione confermata anche dai periti della casa automobilistica di Maranello.

Pin It on Pinterest