I luoghi della rimonta di Micari e Cancelleri

I sondaggi raccontano una storia, le liste continuano a rivelarne un’altra. Se nelle aree metropolitane il vantaggio delle liste a sostegno di Musumeci sembra confermare il trend dei sondaggi, non è così fuori da Palermo, Catania e Messina.

È nelle aree dei Liberi Consorzi che le liste a sostegno di Cancelleri e – soprattutto – di Micari rischiano di recuperare terreno (e scranni) rispetto al superfavorito candidato di centrodestra. Che tra Agrigento, Trapani, Ragusa, Siracusa, Caltanissetta ed Enna sembra ben lontano da quei 40 punti percentuali di cui hanno parlato per settimane i sondaggi.

È così ad Agrigento, dove i seggi complessivi sono 6. A superare lo sbarramento potrebbero essere le liste di Sicilia Futura (i favoriti sono gli uscenti Michele Cimino e Salvatore Cascio); Alternativa Popolare (il più quotato sarebbe Vincenzo Fontana); Forza Italia (dove spicca il nome dell’uscente Giuseppe Federico); Udc (lì è derby tra Gaetano Cani, Margherita La Rocca Ruvolo e Salvatore Iacolino); Pd (Mariella Lo Bello e Giovanni Panepinto) e Movimento 5 Stelle (dove in pole ci sarebbe l’uscente Matteo Mangiacavallo).

Anche a Trapani potrebbero scattare due seggi per lo schieramento di Micari, due per quello di Musumeci e uno per Cancelleri. I favoriti nella lista dem, a cui dovrebbe scattare un seggio, sono Baldo Gucciardi, Paolo Ruggirello e Giacomo Tranchida; per Sicilia Futura il più quotato è Nino Oddo, mentre nella lista forzista è corsa a tre tra Giovanni Lo Sciuto, Toni Scilla e Stefano Pellegrino. Nella lista Udc in corsa c’è Mimmo Turano, mentre in casa Cinque Stelle in pole i due uscenti Sergio Tancredi e Valentina Palmeri.

Stessa prospettiva anche guardando al collegio aretuseo, dove due seggi potrebbero andare alla coalizione di Micari, due a quella di Musumeci e uno a Cancelleri. In casa Pd è sfida tra Paolo Amenta e Bruno Marziano, in Forza Italia in pole Edy Bandiera, nella lista dei centristi è derby tra Vincenzo Vinciullo e Gaetano Cutrufo, mentre tra le fila dello scudo crociato è testa a testa tra Pippo Sorbello e Giambattista Coltraro. Tra i pentastellati nella provincia di Siracusa, il favorito è invece l’uscente Stefano Zito.

A Ragusa scattano complessivamente quattro seggi. Questa volta uno potrebbe andare alla lista Cento Passi di Claudio Fava, dove in corsa c’è Ciccio Aiello, mentre in casa Cinque Stelle un seggio potrebbe scattare all’uscente Vanessa Ferreri. Nella lista dem è caccia all’ultimo voto tra Pippo Digiacomo e Nello Dipasquale, mentre tra i forzisti i favoriti sono Giovanni Mauro e Orazio Ragusa. A Caltanissetta, dove gli scranni sono in tutto tre, è verosimile che ne scatti uno ciascuno a Micari, Musumeci e Cancelleri. Lì i Cinquestelle schierano il candidato alla presidenza della Regione, mentre Forza Italia punta su Giuseppe Federico e il Pd su Giuseppe Arancio. Soltanto due seggi, infine, ad Enna, dove uno scranno potrebbe andare ai grillini, mentre l’altro potrebbe avvantaggiare il Pd, che schiera i due big Mario Alloro e Luisa Lanteri.

Insomma, lontano dalle aree metropolitane, Micari potrebbe conquistare 10 scranni complessivamente, mentre 8 andrebbero a Musumeci, sei a Cancelleri e uno a Fava. Un dato in controtendenza rispetto all’orientamento di voto nei grandi collegi. Che ancora una volta rivela che la partita è tutt’altro che chiusa e che per cantar vittoria bisognerà attendere il 6 novembre.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto