Palermo, la polizia arresta due persone alla Zisa e in zona Oreto. Denunciati altri sei uomini

La polizia è intervenuta in due diverse occasioni, alla Zisa e in zona Oreto, per arrestare due persone. Nel primo caso, una pattuglia dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico ha messo le manette ai polsi di un giovane sorpreso all’interno dell’abitacolo di una microcar mentre era intento ad armeggiare all’interno della stessa. Alla vista degli agenti il giovane, Fabrizio Sanfilippo di 29 anni, ha tentato di fuggire, ma è stato bloccato in via Siragusa. L’uomo, peraltro, era sottoposto alla misura dell’obbligo di firma.

Il secondo episodio ha visto protagonista un giovane di 18 anni che, pur trovandosi sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, è stato sorpreso dai poliziotti del commissariato Oreto mentre stava rincasando proprio mentre gli agenti stavano effettuando il controllo per accertarne la presenza in casa.

Le pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nel corso delle ultime ore, sono state impegnate in altri sei interventi durante i quali hanno accertato reati di diversa natura. Al termine degli stessi sono state denunciate sei persone a piede libero.

Ben tre uomini sono stati sorpresi a rubare nella zona del centro commerciale Forum, due all’interno dell’Ipercoop e uno da Leroy Merlin. Tutti e tre sono adesso accusati di furto aggravato. Dovrà, invece, rispondere del reato di furto aggravato di energia elettrica la proprietaria di un immobile del Borgo Vecchio, dalla cui abitazione è stato registrato un consumo anomalo. I successivi controlli operati da personale dell’Enel, coadiuvato dai poliziotti, hanno accertato il furto di energia, realizzato grazie all’uso di un magnete che ‘taroccava’ i consumi.

Denunciato per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale anche un centauro, M.F., che durante un controllo, ha pronunciato frasi ingiuriose all’indirizzo degli agenti che gli avevano intimato l’alt.

A Tommaso Natale, i poliziotti sono invece intervenuti per sanare dissidi familiari tra due coniugi. Durante una furibonda lite è stata danneggiata la vettura della moglie, il cui lunotto è stato infranto dal marito della proprietaria. Non pago della violenza riversata sul mezzo, l’uomo ha accolto in modo ‘non ortodosso’ gli agenti richiamati dalla segnalazione di alcuni vicini. A conclusione dell’intervento, il quarantenne è stato denunciato per i reati di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

Manifestazione a Catania

VIDEO – USB Catania alla manifestazione indetta da Potere al Popolo contro chi ha causato il dissesto del Comune

Manifestazione ieri pomeriggio a Catania indetta da Potere al Popolo “contro chi ha causato il dissesto del Comune di Catania ampiamente annunciato da decenni di 'malamministrazioni' di centrodestra e di centrosinistra”. Un dissesto finanziario di un miliardo e seicento milioni ...
Leggi Tutto
Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto