La Regione e i precari, Tancredi (M5S): “Governo moribondo che dice fesserie”. Milazzo (Cisl): “Chiudere la stagione del precariato”

La stabilizzazione dei precari è l’ultima frontiere dello scontro tra il governo Crocetta e il Movimento Cinquestelle. Il provvedimento varato a ridosso del voto ha determinato la reazione di Sergio Tancredi, capogruppo del M5S all’Ars. “Non solo è un atto strumentale – sostiene – ma di fatto impossibile da mettere in pratica viste le condizioni del bilancio regionale. Ad oggi c’è un buco che sfiora gli 800 milioni di euro, non capisco dove si possano trovare i fondi per garantire i precari. È palese che si tratta dell’ennesima promessa che non sarà mantenuta, tanto che Crocetta e i suoi assessori non parlano di costi e di copertura economica. Non possiamo andare ancora dietro alle fesserie di questo governo moribondo”.

I Cinquestelle ne fanno tanto una questione economica quanto etica. “È il classico spot elettorale – aggiunge Tancredi – e infatti nessuno si preoccupa di svelare dove sono le risorse per fare le stabilizzazioni. Siamo al mercato delle illusioni, prendono in giro i lavoratori della Sanità da quasi 20 anni, tante promesse e nessuna assunzione. In compenso ho visto tante nomine di primari…”.

Pur condividendo l’inopportunità dei tempi del provvedimento, il segretario generale della Cisl, Mimmo Milazzo, sottolinea la necessità di chiudere la stagione del precariato.

Non vorrei che in questo clima si dimenticasse l’essenza del problema, cioè il diritto di tutti quei lavoratori che da 20 anni attendono il loro posto di lavoro. Bisognava pensarci prima, ma non possiamo dimenticare che in gioco c’è il futuro di quasi 18.000 lavoratori, tra precari degli Enti Locali e della Sanità. Se non sarà questo governo, certamente il prossimo dovrà risolvere la questione. Anche perché è necessario rendere sempre più efficiente la Pubblica Amministrazione dotando gli uffici di quei profili professionali di cui è carente. Penso, per esempio, alle figure tecniche che potranno occuparsi del parco progetti da attivare con i Fondi Europei o che farà riferimento al Patto per il Sud”.

Ancra Confcommercio: Subito micro aree ecologiche in Sicilia”

Dalle carte di credito con microchip ai bambolotti parlanti con cui giocano le bambine, dalle macchinine elettriche alle semplici prolunghe che tutti abbiamo in casa o ancora il piccolo telecomando per automazione, per fare alcuni esempi: da agosto prossimo saranno considerati RAEE ...
Leggi Tutto

“Graffiti”, a Palermo workshop di fotografia con gli spagnoli Riccardo Cases e Antonio Xoubanova

Workshop di fotografia a Palazzo Sambuca, a Palermo, con i fotografi spagnoli, di fama internazionale, Riccardo Cases e Antonio Xoubanova. L'evento, dal nome "Graffiti", rientra all'interno della rassegna Outer Circle, che si svolgerà per tutto il periodo della Biennale negli spazi di ...
Leggi Tutto
Il futuro della Sicilia sull'asse Palermo-Roma

Società a controllo pubblico, Armao: “Tema centrale nell’azione di governo”

Nell’ambito del convegno dal titolo -Le società a Controllo Pubblico- che si terrà nell’intera giornata di oggi e di domani a Villa Malfitano a Palermo, nella sessione pomeridiana odierna, con inizio alle ore 14.30, interverrà il Vice Presidente della Regione ...
Leggi Tutto

La Traccia, una spy story con venature esistenziali firmata Luciano Zaami

Perché un antiquario italiano vuole contattare il capo carismatico della resistenza al regime dittatoriale di una capitale europea? Per scoprirlo bisognerà seguire... La Traccia (o quanto meno bisognerà leggerla), il terzo romanzo di Luciano Zaami, scrittore nisseno oggi trapiantato a ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest