Il caso Ferrandelli – Arena e il rischio di una guerra tra giornalisti

Rischia di diventare un caso all’interno del mondo giornalistico siciliano lo scontro a distanza tra Fabrizio Ferrandelli e Riccardo Arena, il cronista del Giornale di Sicilia che in un suo articolo sull’inchiesta “firme false” ha chiamato in causa l’ex deputato regionale del Pd. Dietro le parole utilizzate da Ferrandelli (“È un delinquente chi rivela notizie coperte da segreto istruttorio…”) c’è infatti la “mediazione professionale” di Alessia Cannizzaro, la giornalista che cura l’ufficio stampa dello storico rivale di Leoluca Orlando già dai tempi della sua prima corsa a sindaco.

Nessuno tocchi Alessia Cannizzaro – precisa Riccardo Arena, presidente dell’Ordine dei Giornalisti sino a pochi giorni fa – questa vicenda non deve assumere contorni diversi da quelli che ha e che sono abbastanza chiari. Ferrandelli ha utilizzato un termine infelice e mi spiace non se ne sia reso conto. Alessia Cannizzaro, al limite, avrebbe potuto consigliarlo diversamente”.

Ferrandelli continua a sostenere che il termine delinquente sarebbe stato riferito a chi divulga notizie coperte da segreto istruttorio, nella fattispecie un magistrato.

“Un modo subdolo di mandare messaggi. Se così fosse, cosa sarei io, uno che istiga al reato di rivelazione di segreto istruttorio? Più semplicemente sarebbe utile ricordare che il compito di un giornalista è cercare e trovare notizie che possono rivelarsi utili all’opinione pubblica. E credo che bisognerebbe evitare le generalizzazioni e l’uso disinvolto di certe parole nei confronti di chi riveste cariche istituzionali. È come se io dicessi che tutti i politici sono criminali e ladri, cosa che ovviamente non è vera. Non vorrei che l’incidente fosse stato creato ad arte per costringermi ad abbandonare l’inchiesta: perché una cosa è sicura, mi occuperò ancora di Ferrandelli”.

Inquinamento, assolto l’ex assessore regionale Gianmaria Sparma

La quarta sezione del tribunale di Palermo ha assolto l'ex assessore regionale siciliano al territorio, Gianmaria Sparma, e il dirigente dell'amministrazione di Palazzo d'Orleans, Salvatore Anzà. Erano accusati di omissione di atti d'ufficio in relazione alla commissione di una serie di ...
Leggi Tutto

Ustica, presentato il ‘Progetto Jemanjá, una foto per domani’

Nell’ambito del programma della Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee, è stato presentato, al Centro Accoglienza dell’Area marina protetta (AMP) Isola di Ustica, il “Progetto Jemanjá, una foto per domani” di Achille Zaoner, Renato Mancuso, Luana Jungman e Roberta Messina. Il “Progetto Jemanjá”, ...
Leggi Tutto
ong migranti archiviata indagine

Migranti, il gip di Palermo archivia l’indagine sulle Ong

Nessun legame tra le organizzazioni e i trafficanti di esseri umani libici. Il gip di Palermo, accogliendo la richiesta della Dda del capoluogo siciliano, ha archiviato l'indagine sulle Ong Golfo Azzurro e Sea Watch. Sono stati esclusi i legami tra ...
Leggi Tutto
Operazione congiunta di Polizia Municipale e Carabinieri a Palermo: sequestrati oltre 110 chili di pane in viale Campania e in zona Policlinico

Sequestrati oltre 110 chili di pane a Palermo: elevate sanzioni per 7.900 euro

Gli agenti del nucleo controllo attività commerciali su area pubblica della Polizia Municipale in un’operazione congiunta con i Carabinieri della compagnia San Lorenzo hanno sequestrato oltre 110 chili di pane in viale Campania e in zona Policlinico. In viale Campania ...
Leggi Tutto