Costruzioni, dimezzato il numero dei lavoratori a Messina. Positivo il trend delle compravendite

Dimezzato il numero dei lavoratori che operano nel settore delle Costruzioni a Messina. Dal 2008 ad oggi gli occupati sono scesi da 23.367 a 11.625: si tratta di oltre11 mila unità in meno, un calo pari al 50,3%. In Sicilia dal 2008 al 2016, gli occupati sono scesi del 44%. È quanto emerso nel corso del quarto appuntamento di Edilcassa Sicilia, organizzato per celebrare il ventennale della sua fondazione. I dati emersi non sono per nulla confortanti.

In Sicilia si rileva un tasso di occupazione irregolare per il settore delle Costruzioni (ovvero il ramo Edilizia più le imprese che si occupano di installazioni) pari al 23,5%: superiore di 5,4 punti rispetto al tasso di irregolarità nazionale del 15,1%. Si stima che siano oltre 13 mila le unità irregolari che prestano servizio nel comparto delle Costruzioni presente nella città dello Stretto.

Sempre sul fronte occupazione, in provincia di Messina  nelle micro e piccole imprese con meno di 50 addetti delle Costruzioni, gli occupati sono 10.185, il 92,3% dei lavoratori totali (in Sicilia le MPI occupano il 91,5% degli addetti). Sono 6.220 gli addetti nelle imprese attive artigiane delle Costruzioni a Messina. Queste rappresentano il 56,4% del numero complessivo di occupati nel settore e il 29,0% dei 21.413 addetti che operano in tutte le imprese artigiane del territorio.

“La crisi – ha detto Francesco Giancola, segretario Confartigianato Messina – sta colpendo pesantemente le nostre imprese. È una crisi che investe tutto l’indotto collegato al settore delle costruzioni. Occorre dare una svolta, fare in modo che i crediti che le imprese vantano nei confronti della pubblica amministrazione vengano erogati in tempi rapidi, anche in compensazione dei debiti. Andrebbe ridotto il costo del lavoro e bisognerebbe incentivare l’apprendistato”.

Il calo dei lavoratori è collegato anche al crollo delle imprese artigiane delle Costruzioni. Dal 2009 le imprese artigiane delle Costruzioni a Messina sono 615 in meno (-14,9%), fermandosi a quota 3.513. Nel 2016 sono 459 le imprese artigiane delle Costruzioni gestite da giovani under 35, pari al 12,8% del totale. Al II trimestre 2017 le imprese artigiane dell’Edilizia sono 2.564, il 37,9% delle imprese totali. Rispetto allo scorso anno si osserva una flessione del numero di imprese artigiane nel settore del -3,9% (> -2,8% della media regionale).

Un altro dato negativo che è emerso riguarda il credito, con un crollo dei prestiti superiore al 15%. A giugno 2017 in provincia di Messina il 13,5% dei prestiti alle imprese sono stati concessi alle imprese delle Costruzioni. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, i finanziamenti erogati alle imprese delle Costruzioni risultano in diminuzione del 16,6%. A marzo 2017 le sofferenze delle imprese delle Costruzioni hanno inciso sugli impieghi del settore per il 36,6% (<41,5% rilevato a livello medio regionale). Col segno meno anche il dato che riguarda il valore aggiunto del settore che ammonta a 529 milioni, pari al 14,8% di quello regionale. Rispetto a quello prodotto dal settore nel 2008 (anno pre-crisi), risulta più basso di 49 milioni di euro (-8,5%).

Trend positivo invece per le compravendite residenziali in provincia di Messina. A fine 2016 sono il 19,2% in più (> rispetto al +11,8% registrato a livello medio regionale) e il secondo aumento più alto registrato tra le nove province siciliane. “Dobbiamo individuare una nuova strategia – dice Antonella Lincoln, presidente Anaepa-Confartigianato edilizia Messina -, come ad esempio la formazione di un pool di tecnici in grado di realizzare progetti che ci consentano di utilizzare i fondi europei. In questo modo anche le imprese potrebbero tornare a lavorare”.

La Traccia, una spy story con venature esistenziali firmata Luciano Zaami

Perché un antiquario italiano vuole contattare il capo carismatico della resistenza al regime dittatoriale di una capitale europea? Per scoprirlo bisognerà seguire... La Traccia (o quanto meno bisognerà leggerla), il terzo romanzo di Luciano Zaami, scrittore nisseno oggi trapiantato a ...
Leggi Tutto
Enterogermina, ritirati cinque lotti di confezioni in via precauzionale

Enterogermina, ritirati cinque lotti di confezioni in via precauzionale

Sono stati ritirati dagli scaffali delle farmacie italiane cinque lotti di Enterogermina in capsule, medicinale da banco che viene utilizzato per ricostituire la flora intestinale. È stata la stessa casa farmaceutica produttrice del medicinale, la Sanofi, a ritirate in modo volontario ...
Leggi Tutto
graduatorie asili nido Palermo Un contributo pari a 500 mila euro che permetterà alle scuole paritarie, ai nidi d’infanzia pubblici o privati e alle scuole statali di avviare le sezioni primavera.

Asili Nido, approvate le graduatorie definitive per le iscrizioni dell’anno scolastico 2018/19

Il Dirigente del Servizio Attività comunali rivolte all'infanzia comunica che con Determinazione Dirigenziale n. 179 del 21.05.2018. pubblicata all'Albo Pretorio, sono state approvate le graduatorie definitive relative alle iscrizioni presso gli Asili Nido comunali per l’anno scolastico 2018/2019. Le suddette ...
Leggi Tutto
Dario Miceli

Al “Pala Don Bosco” il Memorial Dario Miceli, un torneo di pallavolo per ricordare il giornalista palermitano

Dario Miceli, giornalista palermitano e volto noto della Rai, era anche un apprezzato pallavolista. A un anno dalla sua prematura scomparsa, la famiglia e gli amici, insieme al mondo della pallavolo che Dario ha sempre frequentato, giocando nella serie A ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest