Permesso retribuito a una dipendente per assistere il cane. Lav: “Un importante precedente”

Due giorni di permesso retribuito per assistere il proprio cane. È quanto concesso dall’Università “La Sapienza” di Roma a una dipendente che, grazie all’aiuto della Lega anti-vivisezione, è riuscita a dimostrare che la cura di un animale, come quella di una persona, costituisce un grave motivo personale per cui potersi assentare dal lavoro. Un caso senza precedenti.

A quanto pare, il quattro zampe doveva essere operato per una paralisi alla laringe. Non potendo delegare l’assistenza a nessuno, la donna ha, quindi, deciso di chiedere i giorni di permesso all’ateneo romano. Ma quando l’ufficio personale le ha chiesto di motivare meglio la sua richiesta, si è a rivolta alla Lav. Ed è così che, grazie all’assistenza legale dell’associazione, è stato possibile risalire ad alcune sentenze della Cassazione che stabiliscono che la mancata cura di un animale configura il reato di maltrattamenti. Spiegato ciò e presentato anche il certificato del veterinario, la proprietaria del cane ha ottenuto il permesso.

“Ora, con le dovute certificazioni medico-veterinarie, chi si troverà nella stessa situazione – dichiara il presidente della Lav, Gianluca Felicetti – potrà citare questo importante precedente”. Si tratta – aggiunge – di “un altro significativo passo in avanti che prende atto di come gli animali non tenuti a fini di lucro o di produzione sono a tutti gli effetti componenti della famiglia”.

Francesco Benigno

L’attore Francesco Benigno condannato per le minacce via Whatsapp al dj Sasà Taibi

Dovrà pagare una multa di 300 euro, risarcire la vittima con 1.500 euro e pagare le spese processuali L’attore palermitano Francesco Benigno è stato condannato dal giudice di pace a seguito del procedimento penale che si è chiuso ieri. Benigno ...
Leggi Tutto
malinconia, donna in riva al mare

Assostampa: “Trattare le notizie di suicidi con responsabilità ed evitando sensazionalismi”

Assostampa Trapani ha rivolto un appello ai colleghi giornalisti, affinché le notizie riguardanti i casi di suicidio vengano a trattate con responsabilità ed evitando i sensazionalismi. Il richiamo arriva in seguito al suicidio di una giovane di Marsala e di ...
Leggi Tutto

Come fratelli: dramma teatrale di mafia, amicizia e scelte

Nuove date per Come fratelli, il dramma in atto unico che andrà in scena il 19 luglio a Villa Filippina, a Palermo inizio spettacolo 21.30, e il 12 Agosto a Cinisi, alla Tonnara dell'orsa. Il testo, scritto da Giovanni Libeccio, vede ...
Leggi Tutto
Vucciria, La "Santa Morte" sfregiata

Sfregiato il murales “La Santa Morte” alla Vucciria

Atto vandalico a piazza Garraffello, in pieno centro storico a Palermo. È stato sfregiato il murales “La Santa Morte”, opera firmata da Igor Scalisi Palminteri, dipinta nel maggio scorso sullo spazio che si affaccia sulla celebre piazza della Vucciria. Nelle ...
Leggi Tutto