Regionali, l’ufficio elettorale sui moduli di accettazione dei candidati: “Nessun errore”

polemica moduli“I moduli sono quelli e non si toccano”. È quanto fanno sapere dall’ufficio elettorale della Regione siciliana all’Ansa, dopo la polemica scoppiata questa mattina per la mancata citazione della legge Severino nei moduli di accettazione dei candidati alle elezioni del 5 novembre.

“Sono conformi alla legge regionale 29 del ’51, noi siamo in Sicilia e dunque applichiamo la nostra norma”. Le disposizioni della legge Severino sulle incandidabilità – spiegano – “come recita l’art. 14 si applicano anche alle Regioni a Statuto speciale”. Anche se nei moduli non viene fatto riferimento alla legge, “non significa che le norme nazionali non si applichino in Sicilia”. “Non potevamo – aggiungono – fare riferimento che alla norma regionale anche se non è stata adeguata alla legge Severino”.

In merito alla domanda dei candidati se sia necessario presentare una autocertificazione integrativa, l’ufficio elettorale ha, invece, dichiarato: “I moduli non si presentano alla Regione ma nei Tribunali, saranno loro a decidere”.

Pin It on Pinterest