Busalacchi su Ryanair: “Inaccettabile il silenzio di Crocetta, salvaguardare l’economia siciliana”

Dura presa di posizione di Franco Busalacchi, candidato alla Presidenza della Regione Sicilia del movimento Noi Siciliani con Busalacchi – Sicilia Libera e Sovrana, sull’immobilismo della Giunta regionale in merito alla decisione di Ryanair di cancellare migliaia di voli. La preoccupazione è che ciò abbia disastrose ripercussioni su Birgi, uno dei piccoli scali che devono la loro sopravvivenza proprio alla compagnia low cost irlandese.

“È inaccettabile – dichiara Busalacchi – il silenzio del Governo regionale sulla vicenda Ryanair. Mentre il Governo inglese fa la voce grossa contro la compagnia area, Crocetta e il suo assessore al turismo, Barbagallo, rimangono zitti e non muovono un dito per salvaguardare gli interessi dei cittadini e l’economia dell’indotto degli aeroporti siciliani, soprattutto quello di Trapani”. Con la scelta di tagliare sette voli in partenza da Birgi – 4 nazionali (Parma, Genova, Roma e Trieste) e 3 riguardanti città europee (Francoforte, Baden Baden e Cracovia) – si stima, infatti, che su Trapani transiteranno circa duecentomila passeggeri in meno.

“Stiamo assistendo inoltre – continua Busalacchi – a uno strozzinaggio da parte della compagnia aerea nei confronti dei Comuni costretti ad accordi milionari con la compagnia perché Ryanair continui ad atterrare a Birgi”.

Pin It on Pinterest