Ribisi, Confartigianato: “Le imprese artigiane muoiono per mancanza di liquidità”

Crisi galoppante, stretta creditizia, rincari dei costi, lungaggini burocratiche. “Le imprese in Sicilia vanno avanti a fatica e una delle cause principali della crisi è certamente legata al cronico ritardato pagamento dei debiti da parte della Pubblica amministrazione siciliana”. È quanto afferma il presidente regionale di Confartigianato, Filippo Ribisi.
Secondo gli ultimi dati disponibili in Sicilia sono infatti oltre 46 mila le imprese di diverse dimensioni, che vantano un credito nei confronti della pubblica amministrazione con una cifra complessiva miliardaria.

L’appello di Confartigianato: “La politica si occupi dell’economia reale”

“Le piccole imprese artigiane – dice Ribisi – devono sommare al danno la beffa e devono subire le conseguenze, ovvero devono rivolgersi al sistema creditizio, sostenendo i noti ed elevati costi che questo comporta, costretti in diversi casi a fallimenti ed alle difficoltà che ne derivano. Secondo noi, quando si sostiene che si vuole affrontare il problema della disoccupazione in Sicilia, da quella giovanile a quella della quale non si parla e che riguarda le persone che il lavoro lo perdono, bisogna analizzarne le cause e, prima di spendere inutilmente altri soldi per provvedimenti precari ed illusori, bisogna entrare nel merito dei problemi e rimuovere le cause che provocano la perdita dell’occupazione che c’è”.
L’intervento di Ribisi è mirato a scuotere le forze politiche affinché in questa campagna elettorale inizino ad interessarsi delle imprese artigiane e dell’economia che ruota attorno alle aziende. “Di questi elementi – denuncia il presidente – dobbiamo rilevare che nel dibattito politico di questi giorni, il tema dell’economia reale non è all’ordine del giorno. È per questo che agli aspiranti governatori e a chi si candida a rappresentare gli interessi dei siciliani, chiediamo come pensano di affrontare e risolvere questi temi. Le imprese artigiane chiedono di sapere se il rispetto della normativa sulla trasparenza e dei tempi di pagamento che obbligano la Pubblica amministrazione a pagare entro 30 giorni, è un optional o è una normativa che va rispettata”.

L'intervento di Fabio Cocchiara durante il Congresso Regionale di Diventerà Bellissima, che si è svolto all'interno del Mondello Palace Hotel, a Palermo

Diventerà Bellissima, l’intervento di Fabio Cocchiara: “Ricreare le antiche sezioni sul territorio”

"Per favore promuovete la creazione delle antiche sezioni sul territorio, perché è molto importante, la gente vuole parlare ed essere ascoltata, e noi abbiamo tutti i requisiti per parlare alla gente". Così Fabio Cocchiara, uno dei militanti che ha preso ...
Leggi Tutto
Maria Giovanna Elmi sarà la madrina della sfilata di Siria Eco Design e Joseph Cuomo che si terrà a Palazzo Bonocore a Palermo

Palazzo Bonocore, Maria Giovanna Elmi madrina della sfilata di Siria Eco Design e Joseph Cuomo

L'eco design incontra il pret-a-couture, sabato 16 dicembre, dalle ore 17,00, a Palazzo Bonocore, in piazza Pretoria, a Palermo. Nunzia Ogliormino, artigiana specializzata nella creazione di accessori, nati da materiali alternativi e di riciclo, e anima del marchio Siria Eco Design, presenterà la propria collezione ...
Leggi Tutto

The Buns, il duo francese si esibisce alla Fabbrica 102

Ancora un appuntamento con la musica internazionale alla Fabbrica 102 di Palermo. Domani, sabato 16 dicembre, nel locale di via Montelone 32, a partire dalle 22.30, si esibirà il duo femminile francese The Buns. La band 'non suona, fa rock'n'roll', ...
Leggi Tutto
Ryanair

Aerei: rientra sciopero Ryanair, possibili altri disagi

L'Anpac sospende lo sciopero dei piloti di Ryanair previsto per oggi a fronte dell'apertura al dialogo da parte della compagnia irlandese nei rapporti con i suoi dipendenti. La compagnia irlandese annuncia di aver scritto ai sindacati dei piloti in Irlanda, Regno ...
Leggi Tutto

Dario Di Gesù

Direttore editoriale

Pin It on Pinterest