“Il ruggito della velocità”: una mostra e un concorso a fumetti per celebrare il ritorno della Targa Florio motociclistica

Targa Florio motociclistica
1923 (4a TF) Zanetti su A.J.S. 500. 3° classificato.

Ritorna la Targa Florio motociclistica ideata da Vincenzo Florio junior negli anni 20 del secolo scorso. Ottantasette anni dopo l’ultima edizione, il famoso circuito delle Madonie tornerà ad ospitare le due ruote a motore con una “gara storica” non competitiva, battezzata 12a Targa Florio Motociclistica, riservata alle moto storiche e classiche. La Targa Florio, storica manifestazione sportiva, rese in quegli anni la Sicilia punto di riferimento dello sport internazionale. I centauri di quel tempo, veri e propri pionieri, si ritrovavavo a correre su “trazzere”, piene di buche e insidie, con moto dalla frenatura quasi inesistente e con pneumatici distanti anni luce da ciò che si produce oggi. Il pilota il più delle volte si trovava in zone dove non vi era anima viva e da solo doveva far fronte a ogni problema meccanico, comprese le frequenti forature.

Partenza Targa Florio motociclistica
Partenza della Targa Florio motociclistica

L’evento del prossimo novembre 2017 costituisce un’occasione di rilancio della fortunata simbiosi tra la circostanza sportiva e la cultura della terra in cui è nata. La Regione Siciliana in tale occasione realizzerà nei saloni dell’Albergo dei Poveri a Palermo un evento espositivo dal titolo “Il ruggito della velocità. Miti e modernità della Targa Florio motociclistica” attraverso il quale verrà narrato oltre allo slancio positivista dominante della cultura italiana ed europea agli inizi del Novecento legato al progresso tecnologico, al culto della velocità, al mito del pilota e dei motori, anche la storia delle moto e del contesto socio-culturale in cui si inseriscono; la storia delle moto da corsa e del racing. Il concept della mostra si articolerà tra fatti, uomini e tecnologia. Con questo Bando l’Assessorato dei Beni Culturali intende promuovere il progetto creativo di un fumetto dedicato al mito dei piloti e delle motociclette, nonchè al vivace contesto socio-culturale di quegli anni. La proposta-fumetto dichiarata vincitrice del presente Concorso verrà prodotta in stampa a cura dell’Amministrazione in occasione dell’evento espositivo.

Pin It on Pinterest