Ma che caspita volete dire con quelle faccine…

Faccina allegra vuol dire che va tutto bene. Faccina triste vuol dire che non va. Ma tutte quelle altre, cosa vorranno dire? Non bastavano Whatsapp e Messenger a complicare le comunicazioni fra persone. No. Adesso oltre ai messaggi, si devono decifrare anche le faccine, quell’infinito numero di emoticon che comprendi subito solo se hai meno di 14 anni.

Gli hai appena detto che sei pazza d’amore e in risposta ricevi quella pallina gialla sorridente. Peccato che ce ne siano almeno altre quasi identiche, e che cambi solo l’ampiezza della riga dello smile. Neanche il sorriso della Gioconda era così enigmatico. Delle due l’una allora: o chiedi una spiegazione più chiara correndo il rischio di passare per una rompiballe, o abbozzi, invii una faccina uguale e intanto ti scervelli per capire cosa volesse dire.

Sei riuscita finalmente a terminare quel lavoro quasi impossibile e con entusiasmo lo comunichi al tuo capo che te lo aveva assegnato. Aspetti con ansia un suo riscontro e ricevi una mano. Cinque dita aperte. Che possono essere un segno di “ciao” come un “alt”. Quale dei due sarà il significato? Mistero, lo scoprirai soltanto nel momento in cui verrai cazziata o elogiata come mai prima di quel momento. E non parliamo delle chat delle classi, quei luoghi virtuali in cui i genitori in teoria dovrebbero discutere solo della vita scolastica dei figli, mentre poi discettano quasi esclusivamente di altro. Uno scrive chiedendo chiarimenti sui libri di testo e un’altra risponde con il simbolo del lecca lecca. È un invito subliminale al sesso orale, ha sbagliato emoticon o non sa leggere e manda risposte a casaccio? Chissà.

Nel dubbio, non resta che ricorrere ai riferimenti chiari e diretti, a quella mano col dito medio che subito chiarirà il vostro pensiero. Meglio un “S..a” in più che uno in meno.

Genio di Palermo, al via il concorso fotografico per celebrarlo

Dopo la celebrazione della "Giornata del Genio di Palermo", svoltasi venerdì scorso a Palazzo delle Aquile, in coincidenza con l'anniversario dei moti del 12 gennaio 1848, prende il via un'altra iniziativa promossa dall'Amministrazione comunale per celebrare il nume laico della ...
Leggi Tutto
Marco Pomar, vice presidente della Waterpolo Palermo, replica al M5S: "Senza le società sportive la piscina comunale sarebbe chiusa da anni"

Piscina comunale chiusa nel pomeriggio, manca assistenza ai bagnanti

"Ci scusiamo per il disagio" è ormai una frase ricorrente per gli utenti della piscina comunale. Anche oggi, 15 gennaio 2018, all'ingresso dell'impianto è stato affisso l'ennesimo cartello che annuncia la chiusura nel pomeriggio, nell'orario tra le 13 e le ...
Leggi Tutto
Crescendo, quinta edizione del concorso per giovani talenti della musica

Crescendo, quinta edizione del concorso per giovani talenti della musica

Crescendo, il concorso nazionale per giovani talenti della musica nato nel 2014 e organizzato ogni anno dalla Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, giunge alla sua quinta edizione. Una grande opportunità di visibilità per chi vuole cimentarsi in repertori che spaziano dal ...
Leggi Tutto
Vittorio Sgarbi

Sgarbi: “Reggia di Caserta utilizzata per matrimoni o feste? In passato regge, ville e palazzi servivano proprio a questo”

Hanno suscitato polemiche le nozze da record festeggiate qualche giorno fa con un ricevimento alla Reggia di Caserta, la residenza reale più grande al mondo, dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità. La splendida reggia che Carlo di Borbone re di Napoli commissionò ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest