Crociere, la Sicilia al quinto posto per numero passeggeri. E a Palermo sbarca l’Italian Cruise Day

Oltre un milione di crocieristi in Sicilia nel 2017. Ed è così che la nostra regione conferma la sua posizione di punta in questo settore, con un quinto posto nella classifica regionale per passeggeri movimentati, tra imbarchi, sbarchi e transiti. Inoltre è quarta per toccate nave con 606 approdi (-25,6%), alle spalle di Lazio (766, -12%), Liguria (764, -3%) e Campania (634, -21%). Sono le previsioni contenute nell’Italian Cruise Watch, il rapporto di ricerca sul comparto crocieristico nazionale, curato dalla società Risposte Turismo, che verrà presentato a Palermo il prossimo 6 ottobre in occasione della settima edizione dell’Italian Cruise Day.

Più specificatamente, per quanto riguarda il numero di passeggeri movimentati previsto nel 2017, Palermo si confermerebbe tra i dieci principali porti dello Stivale, con 450 mila crocieristi (-11,8%), mentre Messina si collocherebbe all’undicesimo posto (392 mila, +6,7%).

Nonostante i dati di quest’anno evidenzino un certo calo in tutto il territorio nazionale e non solo in Sicilia – si parla di una contrazione del 7,8% di passeggeri, ovvero 10,2 milioni di crocieristi, e dell’11,3% di toccate nave – la nostra regione “con 4 porti tra i primi venti ed oltre 10 scali pronti ad accogliere navi da crociera, rappresenta un territorio dalle elevatissime potenzialità di crescita”, dichiara come riporta cultravel.it il presidente di Risposte Turismo, Francesco di Cesare. In particolare a Palermo, in vent’anni, si sarebbe passati da 60 mila crocieristi ai 500 mila di oggi.

Pin It on Pinterest