Elezioni in Sicilia, candidati e zavorre

I tre principali candidati alle elezioni per il Presidente della Regione Siciliana hanno pesanti zavorre che influenzeranno i risultati del voto. Ecco quali

Tra sondaggi che si contraddicono l’un l’altro, gaffes e operazioni non troppo chiare, una cosa è certa nelle imminenti elezioni regionali in Sicilia: i tre candidati hanno ognuno una o più zavorre elettorali.
Va ricordato, innanzitutto, che l’elezione del presidente (o governatore) della Sicilia non prevede un secondo turno. Chi arriva primo, anche di un solo voto, vince.

La zavorra più evidente è Crocetta per lo schieramento del centrosinistra. Imbarcato con il suo Megafono nel centrosinistra a sostegno di Micari, Crocetta sembra concludere il proprio mandato in maniera politicamente quanto meno inopportuna. E cioè nominando fidati colonnelli in posti-chiave dell’amministrazione.
Ma Crocetta non è una zavorra solo per questi ultimi sobbalzi poco lucidi. Ha governato per cinque anni deludendo gran parte dell’elettorato che lo ha votato. Potrebbe finire per “portare” molti meno voti di quelli che farà perdere, inclusa l’astensione.

Le zavorre del centrodestra sono anch’esse potenti. Prima tra tutte la presenza di Salvini in una terra che, sebbene sia capace di dimenticare anche le cose più eclatanti, sembra mantenere la memoria sulle esternazioni razziste nei confronti dei siciliani profuse da Salvini fino a un paio di anni fa.
C’è anche la storia dello stesso candidato: due sconfitte su due nelle ultime due tornate siciliane a Presidente. E non c’è due senza tre, si dice. Va anche aggiunto che Musumeci non rappresenta certo una novità. E quando vedremo le liste dei candidati potremo scoprire ulteriori, pesanti, zavorre in ogni provincia siciliana.

Le zavorre nello schieramento dei Cinque Stelle sono pure molteplici. Non va dimenticato che il M5S in Sicilia è dilaniato da faide spaventose, dalla vicenda delle firme false a quella del candidato che si è rifiutato di firmare il “regolamento” imposto per le elezioni siciliane. Va considerata anche la zavorra-parente, ovvero la sorella del candidato M5S, Azzurra Cancelleri.

Ma un’altra delle pesanti zavorre per il M5S è lo stesso candidato, Giancarlo Cancelleri. Basta sentirlo parlare per rendersene conto. Crocetta, a confronto, sembra uscito da Oxford. [Leggi tutto]

Genio di Palermo, al via il concorso fotografico per celebrarlo

Dopo la celebrazione della "Giornata del Genio di Palermo", svoltasi venerdì scorso a Palazzo delle Aquile, in coincidenza con l'anniversario dei moti del 12 gennaio 1848, prende il via un'altra iniziativa promossa dall'Amministrazione comunale per celebrare il nume laico della ...
Leggi Tutto
Marco Pomar, vice presidente della Waterpolo Palermo, replica al M5S: "Senza le società sportive la piscina comunale sarebbe chiusa da anni"

Piscina comunale chiusa nel pomeriggio, manca assistenza ai bagnanti

"Ci scusiamo per il disagio" è ormai una frase ricorrente per gli utenti della piscina comunale. Anche oggi, 15 gennaio 2018, all'ingresso dell'impianto è stato affisso l'ennesimo cartello che annuncia la chiusura nel pomeriggio, nell'orario tra le 13 e le ...
Leggi Tutto
Crescendo, quinta edizione del concorso per giovani talenti della musica

Crescendo, quinta edizione del concorso per giovani talenti della musica

Crescendo, il concorso nazionale per giovani talenti della musica nato nel 2014 e organizzato ogni anno dalla Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, giunge alla sua quinta edizione. Una grande opportunità di visibilità per chi vuole cimentarsi in repertori che spaziano dal ...
Leggi Tutto
Vittorio Sgarbi

Sgarbi: “Reggia di Caserta utilizzata per matrimoni o feste? In passato regge, ville e palazzi servivano proprio a questo”

Hanno suscitato polemiche le nozze da record festeggiate qualche giorno fa con un ricevimento alla Reggia di Caserta, la residenza reale più grande al mondo, dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità. La splendida reggia che Carlo di Borbone re di Napoli commissionò ...
Leggi Tutto

Gabriele Bonafede

Direttore editoriale

Pin It on Pinterest