Abbuffarsi non fa bene alla memoria

Abbuffarsi non fa di certo bene alla linea, ma nemmeno alla memoria. Mangiare in modo smisurato, magari anche nel tentativo di tenere a bada un’emotività di un certo livello, potrebbe mettere a dura prova la nostra capacità di rievocare il passato. La rivelazione è stata fatta da uno studio condotto dall’Università della California Meridionale a Los Angeles, e poi pubblicato sulla rivista Appetite.

A tale conclusione si è giunti interrogando 93 individui, con un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, sia sul loro rapporto con il cibo sia sulle loro capacità mnemoniche, quindi sulla loro memoria autobiografica. La tesi avanzata dagli studiosi è che un problema rinforzi l’altro in una sorta di circolo vizioso senza fine. Motivo per cui, chi avrà poca memoria tenderà a dimenticare le proprie abbuffate e le conseguenze emotive e fisiche che ne sono derivate, finendo per ricadere sempre nello stesso errore.

Pin It on Pinterest