Messina, figlio di detenuta mangia del topicida e finisce in ospedale

Ha ingerito parte di una bustina di topicida ed è finito in ospedale. È quanto sarebbe accaduto a un bambino di tre anni nella sezione femminile del carcere Gazzi di Messina, dove è detenuta la mamma di origini nigeriane e una sorella di poco più grande. Sottoposto a una serie di esami, il piccolo è adesso fuori pericolo. Ma il caso ha riportato in primo piano il problema delle madri recluse e dell’adeguatezza delle strutture in cui si ritrovano anche i loro figli.

Sull’episodio si è cercato da subito di fare chiarezza, per capire il tipo di sostanza ingerita dal piccolo, perché si trovasse lì, se il carcere fosse stato sottoposto a una derattizzazione e se fossero stati eseguiti tutti i protocolli di sicurezza. Stando a quanto riportato oggi da meridionews.it, a portare il veleno dentro la casa circondariale sarebbe stata un’agente di polizia penitenziaria, che ieri avrebbe confessato la propria responsabilità al direttore del Gazzi. La donna sarebbe stata sospesa dal servizio.

Rai Sicilia, Rino Cascio nuovo caporedattore. Gli auguri di Orlando

La Rai siciliana ha un nuovo caporedattore, è il giornalista Rino Cascio. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il presidente del Consiglio comunale Salvatore Orlando fanno gli auguri al neo caporedattore: "Un incarico importante - dichiarano -, carico di ...
Leggi Tutto

Palermo, è morta la giornalista Laura Nobile

È morta oggi, a 47 anni, dopo una lunga malattia, Laura Nobile, collaboratrice de La Repubblica per la quale ha seguito per anni gli appuntamenti culturali. "Siamo affettuosamente vicini alla famiglia e ai colleghi di Laura Nobile, una professionista che ...
Leggi Tutto

Palestina, a Palermo arriva Freedom Flotilla

Palermo diventa capitale di solidarietà con la Palestina. La Coalizione Internazionale “Freedom Flotilla” ha voluto il capoluogo siciliano che sarà tappa del proprio tragitto verso la striscia di Gaza per la campagna internazionale di sensibilizzazione e protesta verso il blocco del ...
Leggi Tutto
Federica Pace L'arte di essere nessuno

L’arte di essere nessuno di Federica Pace: identità di genere, disabilità, amore e morte di fronte al dolore della non accettazione

“Amore è il fatto che tu sei per me il coltello col quale frugo dentro me stesso” Richiama questa frase Federica Pace, classe 1989, di origine siciliana, una terra storicamente gemellata con quella partenopea, autrice del libro L'Arte di essere ...
Leggi Tutto