L’11 settembre di Paolo Mieli a Palermo: il racconto in diretta dell’attentato alle Torre Gemelle

Torri Gemelle, l11 settembre 2001La classica domanda che gli statunitensi si facevano sino alle soglie del nuovo secolo era : “Tu cosa facevi quando uccisero Kennedy?”. Era la prova della gravità dell’evento, di una notizia che mai e poi mai si sarebbe dimenticata. Ma anche un esame di autocoscienza collettivo che ha avuto diritto di cittadinanza nelle menti di uomini e donne iuessei sino all’11 settembre del 2011. “Perché l’attentato alle Torri Gemelle spacca in due la storia contemporanea, tra il prima e il dopo. Il mondo non sarà più lo stesso, è doveroso prenderne atto”.

Paolo Mieli, giornalista
Paolo Mieli

Queste sono le parole che rappresentano il mio vissuto dell’11 settembre e appartengono a Paolo Mieli, lo storico direttore del Corriere della Sera che proprio nelle ore dell’attentato era atterrato a Palermo per partecipare agli “Incontri d’autore” organizzati da Tommaso Romano, il vice del presidente Francesco Musotto, nell’ambito della Festa della Provincia. Per la precisione Mieli dell’attentato non sapeva ancora nulla. Mise piede a Palermo ed ebbe la tentazione di rientrare subito a Milano, poi da galantuomo qual è decise di onorare l’impegno.
A caldo le sue impressioni, senza il conforto delle immagini e di quel tragico bollettino di morte, sembravano quasi iperboliche. Ma la classe non è acqua e il direttore aveva fiutato più che giusto. Il mondo non è stato più lo stesso e l’11 settembre ha in effetti spaccato in due la storia contemporanea. L’incontro di Paolo Mieli con il pubblico palermitano rappresenta una di quelle tante pagine di storia involontaria di Palermo. A Villa Giulia si presentò una folla inconsueta per la tipologia dell’evento, come se il pubblico aspettasse la versione di Mieli dell’attentato più che la presentazione di un libro. E Mieli non si sottrasse. Raccontò anche della sua preoccupazione di una guerra che riteneva imminente e irreversibile e di un clima che avrebbe condizionato il vivere quotidiano di tutto il mondo. Piaccia oppure no, Paolo Mieli ha raccontato i successivi 16 anni di vita del nostro pianeta, con l’immediatezza e la semplicità di un fuoriclasse. E la notte, rientrato a casa, guardavo la mia tessera numero 47186: appartenevamo allo stesso Ordine ma non alla stessa categoria.


Federmoda Confcommercio Palermo

Federmoda Confcommercio Palermo, nuovo direttivo, Patrizia Di Dio confermata presidente

Eletto per il prossimo quinquennio il nuovo direttivo Federmoda Confcommercio Palermo Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo, imprenditrice nel settore della moda, nel corso dell’assemblea che si è svolta in mattinata, alla presenza del vice presidente nazionale di Confcommercio ...
Leggi Tutto
Giusto Catania

Iniziativa ‘Giu le mani da Salvini’. Protesta Giusto Catania, capogruppo Sc: “Grave provocazione contro la magistratura”

"La manifestazione 'Giu le mani da Salvini' organizzata a Palermo è una volgare provocazione e una vera e propria intimidazione nei confronti della Procura della Repubblica”, protesta Giusto Catania, capogruppo di Sinistra Comune. “È un momento molto delicato perchè sono ...
Leggi Tutto
Noi siamo immortali, libro di Giovanni Cupidi

“Noi siamo immortali”. Ficarra e Picone presentano ai Cantieri Culturali di Palermo il libro di Giovanni Cupidi, prefazione di Jovanotti

“Ognuno ha la propria storia, che è unica, e questo è il bello. Non racconto la mia perché è più speciale di quella degli altri ma proprio perché è diversa. Adoro il concetto di diversità, che include l'unicità di ognuno ...
Leggi Tutto
Modigliani Experience

Modigliani Experience, Les Femmes: l’universo femminile di Amedeo Modigliani dal 3 novembre a Palermo, Palazzo Bonocore

Le donne di Modigliani da Taormina a Palermo. Dopo l’esposizione a Palazzo Corvaja in programma fino al prossimo 21 ottobre la mostra “Modigliani Experience, Les Femmes”, ideata dall’Istituto Amedeo Modigliani, in preparazione delle celebrazioni del centenario della morte del grande ...
Leggi Tutto