BiliScreen, l’app che con un selfie diagnostica il tumore al pancreas

D’ora in poi potrebbe bastare un semplice selfie per scoprire se si ha un tumore al pancreas. Non è la trovata di un film di fantascienza, ma la reale possibilità data da un’app, BiliScreen, messa a punto dall’Università di Washington, che presenterà i risultati di uno studio pilota alla prossima conferenza della Association for Computing Machinery.

Il funzionamento di BiliScreen sembrerebbe piuttosto semplice. Facendosi una foto agli occhi, tramite uno speciale box che rende la luce uniforme, l’algoritmo presente nell’app va ad analizzare il loro colore alla ricerca di un eventuale ingiallimento. Uno dei sintomi del tumore al pancreas è, infatti, l’accumulo di bilirubina, che conferisce una colorazione gialla – invisibile però ad occhio nudo – alla pelle e alla sclera, la membrana fibrosa che, per l’appunto, avvolge la maggior parte del bulbo oculare.

Visto che nel momento in cui questo tipo di cancro diventa sintomatico molto spesso è già tardi, la speranza – spiega Alex Mariakis, uno degli autori – “è che se le persone potessero fare un test semplice una volta al mese qualcuno potrebbe trovare la malattia abbastanza presto da sottoporsi ai trattamenti”. Finora i risultati conseguiti sono stati piuttosto promettenti: il primo test, su 70 persone, avrebbe trovato il tumore correttamente nell’89,7% dei casi.

Pin It on Pinterest