Gela, travolge e uccide donna con bimba in braccio: si costituisce pirata della strada

Alla fine ha ceduto. Ed è così che dopo la fuga iniziale S. R. di 23 anni, il pirata della strada che ieri con la sua auto ha travolto e ucciso V., parrucchiera 35enne di Gela, si è presentato in caserma e si è costituito. Adesso è ai domiciliari con l’accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso.

L’investimento è accaduto in via Venezia, alla periferia della città siciliana. La donna teneva in braccio la sua bimba di 5 anni e mezzo. Lei è morta, a cause delle gravi ferite riportate nell’impatto, poco dopo essere stata condotta all’ospedale Vittorio Emanuele. La piccola, che ha subito una grave trauma cranico, stamane, invece, è stata trasferita al Policlinico di Palermo.

Pin It on Pinterest