A Palermo nasce Sell Your Books, la “piccola Amazon” che combatte il caro libri scolastici

È la prima risposta concreta nel web al caro libri scolastici e parte da Palermo. Due ragazzi al primo anno dell’Università, Michele Minardi e Andrea Di Cesare, hanno varato una piattaforma per la vendita e l’acquisto di libri usati, una sorta di piccola Amazon in salsa sicula che ha tutti i presupposti per ritagliarsi uno spazio di mercato. Si chiama Sell Your Books e per i 2 palermitani sta per arrivare la prova del fuoco. Sono questi, infatti, i giorni in cui ragazzi e genitori cominciano ad affrontare la questione dei libri in vista dell’imminente inizio delle scuole.

L’idea di Sell Your Books, che si dovrebbe a breve configurare come una vera e propria start up d’impresa, nasce dall’esperienza diretta vissuta dai due universitari. “Per anni sono stato promotore al liceo Cannizzaro di Palermo del mercatino del libro usato – spiega Michele Minardi – e ho potuto constatare che il problema del caro libri è comune a molte famiglie. Per questo motivo, oggi che studio ingegneria informatica, ho pensato di mettere a frutto la precedenza esperienza di liceale e queste prime competenze universitarie”. E non è un dettaglio da poco che il sito sia stato progettato e realizzato dagli stessi ideatori.

L’amicizia con Andrea Di Cesare, peraltro, è utile anche nella visione d’impresa, visto che quest’ultimo studia economia aziendale. “Abbiamo voluto indirizzare l’idea verso un sistema innovativo di transazione economica – sottolinea Di Cesare -. Noi incasseremo una commissione fissa abbastanza bassa, soltanto 2 euro, che sarà a carico dell’acquirente che, in genere, acquisterà a poco meno della metà del prezzo di copertina. In questo modo vogliamo incentivare il venditore a esporre i libri di cui vuole disfarsi”.

La commissione fissa di 2 euro, sia che si acquisti un vocabolario di greco da 100 euro che un libro di religione da 10 euro, è in pratica il costo di servizio che promette di essere molto tagliato sulle esigenze del compratore.

“Se il libro cercato non è in nostro possesso – dice ancora Minardi – l’utente verrà automaticamente reindirizzato su Amazon. Oppure potrà usufruire di una sezione dedicata alla prenotazione per cui anche chi vuole vendere saprà quali sono gli articoli più cercati”.

Per associarsi a Sell Your Books non serve iscrizione, è sufficiente inserire i propri dati con la richiesta del libro desiderato. E non appena la richiesta verrà esaudita, i dati scompariranno dal sistema. Un sito semplice da navigare e già a disposizione degli utenti. E a medio termine, un obiettivo ancora più ambizioso: aggiungere ai libri di testo scolastici e universitari, anche una sezione dedicata a narrativa e saggistica per creare una vera e propria comunità che gira attorno al libro.

Ponte sullo Stretto, Di Battista: “Berlusconi manda messaggio chiaro alla mafia”

''Berlusconi quando parla di Ponte sullo Stretto sta mandando un messaggio chiaro alla mafia. Qui il problema sono le strade, le ferrovie e le autostrade. La Sicilia l'ho girata la scorsa estate e i problemi sono altri''. Lo ha detto a Messina, ...
Leggi Tutto
Roberto Lagalla

Formazione, Assessorato firma protocollo per la legalità. Lagalla: “Opportunità educativa”

È stato stipulato un protocollo d’intesa tra l’Assessorato all’Istruzione e alla Formazione professionale e il “Pool antiviolenza e per la legalità dell’Inner Wheel Palermo Normanna”, ONG inserita nell’ECOSOC ROSTER, che esprime quattro rappresentanti all’ONU. L’obiettivo è quello di cooperare per la promozione ...
Leggi Tutto
due denunciati per furto energia grazie a Padre Pio

Energia, bollette insolute per un miliardo di euro. Adiconsum: “Tutelare chi è in regola”

Sembra ammontare a un miliardo di euro l'ammontare delle bollette dell'energia elettrica insolute in tutto il territorio nazionale. "Ciò che preoccupa, adesso, è che per far fronte alla crisi dei fornitori, sembrerebbe che la giustizia amministrativa abbia ipotizzato che per ...
Leggi Tutto
“Matrimonio sicilian style”, venerdì al via il Buy Wedding

“Matrimonio sicilian style”, venerdì al via il Buy Wedding

Prenderà il via venerdì 23 febbraio, alle ore 16,30, la borsa internazionale dei matrimoni in Sicilia. Tre giorni dedicati al mondo del wedding in Sicilia con 25 buyers esteri che per la prima volta saranno a Palermo, fino a domenica ...
Leggi Tutto

ilGaz.it

Direttore editoriale

Pin It on Pinterest