A Palermo nasce Sell Your Books, la “piccola Amazon” che combatte il caro libri scolastici

È la prima risposta concreta nel web al caro libri scolastici e parte da Palermo. Due ragazzi al primo anno dell’Università, Michele Minardi e Andrea Di Cesare, hanno varato una piattaforma per la vendita e l’acquisto di libri usati, una sorta di piccola Amazon in salsa sicula che ha tutti i presupposti per ritagliarsi uno spazio di mercato. Si chiama Sell Your Books e per i 2 palermitani sta per arrivare la prova del fuoco. Sono questi, infatti, i giorni in cui ragazzi e genitori cominciano ad affrontare la questione dei libri in vista dell’imminente inizio delle scuole.

L’idea di Sell Your Books, che si dovrebbe a breve configurare come una vera e propria start up d’impresa, nasce dall’esperienza diretta vissuta dai due universitari. “Per anni sono stato promotore al liceo Cannizzaro di Palermo del mercatino del libro usato – spiega Michele Minardi – e ho potuto constatare che il problema del caro libri è comune a molte famiglie. Per questo motivo, oggi che studio ingegneria informatica, ho pensato di mettere a frutto la precedenza esperienza di liceale e queste prime competenze universitarie”. E non è un dettaglio da poco che il sito sia stato progettato e realizzato dagli stessi ideatori.

L’amicizia con Andrea Di Cesare, peraltro, è utile anche nella visione d’impresa, visto che quest’ultimo studia economia aziendale. “Abbiamo voluto indirizzare l’idea verso un sistema innovativo di transazione economica – sottolinea Di Cesare -. Noi incasseremo una commissione fissa abbastanza bassa, soltanto 2 euro, che sarà a carico dell’acquirente che, in genere, acquisterà a poco meno della metà del prezzo di copertina. In questo modo vogliamo incentivare il venditore a esporre i libri di cui vuole disfarsi”.

La commissione fissa di 2 euro, sia che si acquisti un vocabolario di greco da 100 euro che un libro di religione da 10 euro, è in pratica il costo di servizio che promette di essere molto tagliato sulle esigenze del compratore.

“Se il libro cercato non è in nostro possesso – dice ancora Minardi – l’utente verrà automaticamente reindirizzato su Amazon. Oppure potrà usufruire di una sezione dedicata alla prenotazione per cui anche chi vuole vendere saprà quali sono gli articoli più cercati”.

Per associarsi a Sell Your Books non serve iscrizione, è sufficiente inserire i propri dati con la richiesta del libro desiderato. E non appena la richiesta verrà esaudita, i dati scompariranno dal sistema. Un sito semplice da navigare e già a disposizione degli utenti. E a medio termine, un obiettivo ancora più ambizioso: aggiungere ai libri di testo scolastici e universitari, anche una sezione dedicata a narrativa e saggistica per creare una vera e propria comunità che gira attorno al libro.

Pin It on Pinterest