A Monza non riconoscono Biagio Conte e lo cacciano dalla Messa

Il messaggio di pace di Biagio Conte si arena alle porte di Milano, per la precisione davanti all’altare del duomo di Monza, ennesima tappa del viaggio del missionario laico siciliano. Secondo quanto riporta il giornale di monza.it, Biagio Conte sarebbe addirittura stato cacciato durante la funzione religiosa nel corso della quale il missionario voleva prendere la parola.

Biagio Conte, da diversi mesi, sta attraversando l’Italia con la croce in spalla accompagnato da un altro fratello missionario. Verosimilmente a Monza non sapevano chi fosse e, non avendolo riconosciuto, lo hanno allontanato. Fedeli, quelli lombardi, che seguono poco le cronache regionali visto che Biagio Conte è da diversi giorni nell’hinterland milanese. E seguono ancora meno i social: su facebook si è, infatti, formato il gruppo “Seguiamo Fratel Biagio” che si occupa di seguirne e diffonderne gli spostamenti. Un episodio che il missionario portatore di pace avrà certamente già perdonato.

Pin It on Pinterest