Palermo, la maggioranza diserta il Consiglio comunale, l’opposizione decide di non fare aprire la seduta

Non partono i lavori del Consiglio comunale di Palermo, l’opposizione accusa la maggioranza di essere “ostaggio di ambizioni politiche e di tattiche di posizionamento al proprio interno, mentre la città annaspa tra migliaia di problemi, dall’invasione di rifiuti al rendiconto di bilancio da approvare.”

“Registriamo grande frammentazione e irresponsabilità politica.” Così Fabrizio Ferrandelli, leader dell’opposizione, insieme ai capigruppo Anello, Mattaliano e Tantillo.”
“Noi siamo qui per lavorare – continuano – e invece la maggioranza diserta l’aula e si prepara alle vacanze d’agosto come se questi mesi fossero stati produttivi.
Riteniamo questo comportamento un’offesa nei confronti dei palermitani onesti, di quelli che stentano ad arrivare a fine mese e di quelli che cercano di produrre in una città fin troppo difficile.
Siamo pronti, come dal primo giorno, a fare la nostra parte e chiediamo di essere convocati anche nella settimana del ferragosto.
Oggi, ancora una volta, in maniera responsabile, sebbene fossimo tutti presenti, abbiamo chiesto ai nostri consiglieri di opposizione, registrata l’assenza della maggioranza, di non entrare in aula così da non far aprire una seduta che si sarebbe chiusa in 3 minuti costando un gettone amaro ai palermitani.”

Pin It on Pinterest