Sequestrati oltre 3 milioni di prodotti cinesi nel Siracusano

Sono stati ritenuti non sicuri gli oltre 3.249.000 prodotti sequestrati dalla Guardia di Finanza, durante dei controlli in alcuni esercizi commerciali cinesi che si trovano a Siracusa, Augusta, Avola e Lentini.

Sono in corso le indagini per cercare di individuare i canali di approvvigionamento della merce. Intanto, i titolari dei negozi sono stati segnalati anche alla Camera di Commercio di Siracusa per la violazione del codice del consumo, per le quali sono previste sanzioni fino a 25.000 euro, e per la successiva confisca e distruzione dei prodotti sequestrati.

Dei generi più disparati la merce posta sotto sequestro: si passa dai cosmetici ai giocattoli e all’abbigliamento, come pure dal materiale elettrico e informatico ai prodotti di ferramenta, all’utensileria varia, agli accessori per auto e alla bigiotteria, tutta merce priva del marchio di conformità CE. Si aggiungono pure prodotti per l’igiene e la cura della persona.

Le operazioni di sequestro da parte della Guardia di Finanza hanno portato anche alla scoperta di un lavoratore in nero e alla denuncia del titolare di un esercizio commerciale.

Pin It on Pinterest