Ragusa, colti in flagranza mentre appiccavano fuochi: arrestati due romeni

Fermato in tempo dalla Polizia di Ragusa un tentativo di incendio boschivo sulla strada provinciale Vittoria-Scoglitti, nel Ragusano: in manette sono finiti due romeni ubriachi, colti in flagranza mentre stavano dando fuoco ad alcuni terreni coltivati. Spenti dagli agenti alcuni degli otto focolai già innescati, per gli altri si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco.

Gli arrestati sono Vald Panainte di 29 anni e Mariun Bodgan Nastasa di 31, entrambi abitanti a Gela. L’accusa è di incendio boschivo, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. I due, infatti,  avrebbero anche aggredito i poliziotti per tentare di fuggire.

In particolare, l’arresto sarebbe avvenuto la notte tra sabato e domenica scorsi lungo la SP 31 (Scoglitti – Gela), nei pressi della Baia Dorica e a poche decine di metri dalla discoteca “Sesto Senso”. Provenienti dalla disco, i due romeni erano ubriachi quando hanno iniziato ad appiccare gli incendi. L’intervento della Polizia sarebbe stato possibile grazie alla segnalazione al commissariato di Vittoria di un cittadino.