Mangiare peperoncino allunga la vita

Per vivere più a lungo basta rendere la vita più piccante. Ma non facendo chissà quali cose, ma semplicemente mangiando peperoncino. Secondo uno studio condotto dall’Accademia cinese di Scienze mediche e pubblicato sul British Medical Journal, infatti, la famosa spezia rossa, grazie all’alto contenuto di capsaicina, vitamina C e altri nutrienti, garantirebbe a chi la usa per condire i propri piatti molti anni in più di vita.

Per testarne gli effetti, sono stati presi in esame 50 mila cinesi, provenienti da 10 diverse aree geografiche del Paese e con un’età compresa tra i 35 e i 79 anni. La maggior parte di questi ha dichiarato di utilizzare in cucina, per rendere più saporiti i pasti, soprattutto il peperoncino.

Analizzando i dati raccolti è emerso così che chi consuma cibi piccanti una o due volte a settimana riduce il rischio di mortalità del 10%, mentre chi aggiunge altre spezie ai piatti e lo fa dalle tre alle sette volte alla settimana riesce a far salire la percentuale addirittura al 14 per cento. E questo per le proprietà anti-ossidanti, anti-infiammatorie e anti-cancro attribuite al famoso “cornetto rosso”. I risultati ottenuti dai ricercatori cinesi sono stati poi confermati da altri studi, uno dei quali è stato pubblicato qualche tempo fa sulla rivista scientifica Plose One.

Pin It on Pinterest