Incendi in Sicilia, Venturino: “Subito commissione d’inchiesta per i roghi nell’ennese”

Una Commissione d’inchiesta sugli incendi in Sicilia, che accerti in particolare le circostanze, i fatti e quanto possa emergere rispetto alla tragedia ambientale che ha investito il territorio ennese con centinaia di ettari di bosco divorati dalle fiamme.

Forti sospetti che l’origine degli incendi sia ancora una volta dolosa

Un ordine del giorno è stato presentato in Aula al presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giovanni Ardizzone, da parte del vice presidente vicario dell’Ars Antonio Venturino. “Accertamenti del caso sono doverosi, necessari ed inderogabili anche per comprendere quali sono i legami con eventuali soggetti mafiosi che possono trarre beneficio dai numerosi incendi delle aree boschive e quali interessi sono connessi alla mano criminale che ha deturpato in modo irrimediabile il nostro territorio compromettendo la salute e la qualità della vita dei cittadini per i prossimi decenni”, scrive Venturino nella sua richiesta condivisa anche da altri deputati.
“Gli incendi dei giorni scorsi che hanno interessato quasi tutto il territorio della Regione Siciliana ed in particolare l’entroterra ennese e le città di Piazza Armerina, Aidone, Valguarnera distruggendo gran parte del patrimonio boschivo della provincia – afferma Venturino – è presumibile, viste le dinamiche, che siano di origine dolosa e legati ai turpi affari e alle attività illecite delle organizzazioni criminali, che grazie agli incendi boschivi potrebbero beneficiare di contributi pubblici finalizzati agli interventi di rimboschimento”.

Senza parole … #fuoco #incendi #estate #senzaparole #nocomment

A post shared by Giovanni Simonelli (@giaddi81) on

Pin It on Pinterest