Culotta, una proposta di legge per gli artisti da strada. La nostra dedica è per Barnelli, colonna sonora de L’Altra Domenica di Arbore

Il sindaco di Pollina e deputato nazionale del Pd, Magda Culotta, ha presentato una proposta di legge per il riconoscimento delle arti di strada come forme di espressione artistica. Perché, strano a dirsi, in Italia, i performer che si esibiscono nelle strade di quasi tutte le città italiane non hanno un vero e proprio status giuridico.

“A Pollina, per diversi anni, abbiamo scommesso sul Valdemone Festival – sottolinea Culotta – evento nato su proposte dell’Associazione Tanto di Cappello e che ci ha fatto conoscere un mondo di cui non si sapeva abbastanza. Sono stati anni di contaminazione umana e culturale. Un incontro determinante è stato quello con gli artisti della Federazione Nazionale Arte di Strada con cui abbiamo cominciato un percorso di cui questa proposta di legge è il primo atto ufficiale”.

E su questa iniziativa parlamentare c’è una dedica che nasce spontanea, ad uno dei personaggi che più di altri in Italia ha fatto conoscere le arti di strada. Si tratta di Barnelli, celebre metà del duo di musicisti che animò le prime stagioni de L’Altra Domenica di Renzo Arbore. Barnelli è morto ieri due giorni fa all’ospedale di Grosseto. Il suo vero nome era Bernd Witthuser, aveva 73 anni e da circa 40 aveva deciso di vivere in Italia, precisamente nella zona della Maremma. Musicista polistrumentista, fu tra i primi a modificare la tradizione dei musicisti di strada, spesso votata alla musica contemporanea assicurandole anche un tratto circense e bandistico.

In tv erano la colonna sonora portatile della trasmissione di Arbore che alla fine degli anni ’70 modificò i canoni della proposta Rai della domenica pomeriggio, sfornando una galleria di personaggi anticonvenzionali, da Mario Marenco a Andy Luotto, da Michel Pergolani alle sorelle Bandiera, e poi Marisa Laurito, Isabella Rossellini sino allo stesso Roberto Benigni alle prese con improbabili critiche cinematografiche

Una legge per le arti e gli artisti di strada

Lo Stato Italiano NON riconosce ufficialmente le arti e gli artisti di strada!Per questo ho presentato una proposta di legge per per il riconoscimento delle arti di strada come forme di espressione artistica.Qui il testo https://goo.gl/Zf2vGrNegli anni in cui come Sindaco di Pollina ho scommesso sul Valdemone Festival Fanpage, manifestazione nata su proposta dell’associazione “Tanto di Cappello”, ho imparato a conoscere un mondo di cui in effetti non conoscevo abbastanza.Sono stati anni di contaminazione umana e culturale frutto della conoscenza con diverse persone ed artisti. Fra questi quelli del FNAS (Federazione Nazionale Arte di Strada) con cui abbiamo iniziato, quello che sicuramente sarà un lungo percorso, ma che ad oggi vede questo primo atto ufficiale:una proposta per il riconoscimento delle arti di strada come forma di espressione artistica da parte dello Stato Italiano.

Pubblicato da Magda Culotta su Venerdì 4 agosto 2017

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto

ilGaz.it

Direttore editoriale