Il ventaglio di Ardizzone: quanto è costato il video che celebra i 5 anni di presidenza dell’Ars?

Ci sono alcune barzellette che fanno ridere soltanto chi le racconta. Un po’ come la cerimonia del ventaglio che ha importanza e rilievo solo e soltanto per chi vi partecipa. Per i non addetti ai lavori, è opportuno chiarire che si tratta dell’incontro tra i giornalisti parlamentari e i Presidenti di Camera e Senato ai quali viene consegnato un ventaglio decorato. Dal 1993 è coinvolto anche il Presidente della Repubblica. Allora era Oscar Luigi Scalfaro che, da Presidente della Camera, non potè ricevere il suo ventaglio perché nel frattempo “promosso” al Quirinale.

La cerimonia si tiene, tra la fine di luglio e i primi di agosto, sin dal 1893 quando il Presidente della Camera era Giuseppe Zanardelli che invidiava i giornalisti della tribuna stampa, particolarmente calda, che usavano appunto un ventaglio. E così, ironicamente, i giornalisti gliene regalarono uno. Questa in breve sintesi la storia, nata in un contesto nazionale e quasi con uno spirito goliardico. Poi è diventato un rito, un atto di cortesia che non osiamo dubitare esista anche negli altri 364 giorni

Non c’è un motivo, a parte il congenito provincialismo in salsa siciliana, per cui analoga cerimonia debba essere replicata in Sicilia. Eppure continuiamo ad essere tra le poche Regioni italiane, se non l’unica, a proporre un evento il cui senso attuale davvero ci sfugge.

Questa sventagliata, che accomuna nella sua ritualità parti che non hanno ragione di stare dalla stessa parte del tavolo, appartiene al genere di cose che andrebbero fermate o almeno modificate e studiate in modo da non creare ancora più distanza tra i cittadini e le istituzioni. La sensibilità istituzionale, peraltro, dovrebbe far cogliere la delicatezza del momento: si discute di abolizione di vitalizi, la Sicilia brucia, è sempre più povera, ritorna ad essere terra di emigrati, è in testa alla classifica della disoccupazione. Davvero Giovanni Ardizzone, Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, ha ritenuto fondamentale, dedicarsi alle pubbliche relazioni invece di segnare un punto a suo favore dissociandosi da questa pratica? Non ritiene che se avesse compiuto questo atto di rottura della prassi, i giornalisti avrebbero capito e apprezzato? E cosa più importante, avrebbero apprezzato i siciliani.

E invece tutto in pompa magna. Salta addirittura fuori un video celebrativo dal titolo #La cerimonia del ventaglio 2017 #5anniapalazzo reale #openArs che racconta per immagini e testimonianze (invero è sempre il Presidente a parlare) il quinquennio di Giovanni Ardizzone, dalla proclamazione ai nostri giorni. C’è un riferimento alla cosiddetta operazione trasparenza che ci colpisce e a cui facciamo appello. Il video porta il marchio dell’Ars, pur essendo evidente dai suoi contenuti, che è molto orientato verso la propaganda presidenziale. Possibile sapere, in nome della trasparenza, chi ha commissionato (e quindi pagato) il filmato, attraverso quali criteri sono stati selezionati i fornitori, se sono stati pianificati passaggi in piattaforme multimediali e quanto è costata l’operazione? Ciò, ovviamente, se si tratta di denaro pubblico. Se invece è stato lo stesso Presidente a pagare di tasca sua, gli giungano i nostri complimenti: è un video che riassume bene ciò che ha fatto da Presidente dell’Ars e che potrà essere opportunamente utilizzato in campagna elettorale.

La #cerimoniadelventaglio2017 #5anniapalazzoreale #openArs

Pubblicato da Giovanni Ardizzone su Martedì 1 agosto 2017

Pin It on Pinterest