Stop agli incendi in Sicilia: on line una petizione per salvare i boschi

Una petizione on line, su Change.org, per fermare gli incendi e salvare le “perle più preziose” della Sicilia, i boschi, dopo le devastazioni delle ultime settimane. L’iniziativa parte dal gruppo Facebook “Salviamo i boschi”, mentre il messaggio è rivolto al Presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta. Fino ad adesso sono più di 3.500 le firme raccolte, ma ne servono in totale 5 mila perché il buon proposito segni il traguardo.

“In questi giorni di ‘fuoco’ rimaniamo attoniti, esterrefatti, per tutto quello che sta accadendo alla nostra amata Sicilia: la nostra terra sta bruciando, ogni giorno è ‘un bollettino di guerra’”, si legge all’inizio della petizione. Incendi, provocati “da mani criminali”, che stanno mettendo a duro rischio i boschi siciliani, come pure “la biodiversità che vive sotto e sopra gli alberi”. Non solo. “Fra pochi mesi, la stagione delle piogge – si continua a leggere – sicuramente aggraverà questo ‘cataclisma’ ambientale e idrogeologico provocando l’emergenza frane”.

Ben precise le richieste che il gruppo promotore della petizione rivolge al Presidente Crocetta: ritardare o eventualmente annullare per quest’anno l’apertura della caccia, attivarsi affinché si possa permettere alle associazioni ambientaliste volontarie di adottare alcuni boschi bruciati, utilizzare profughi e rifugiati politici dopo un mini corso per la prevenzione degli incendi e dei disastri idrogeologici, programmare fin da adesso un coordinamento di forze pubbliche e volontarie per il 2018, affidare la sorveglianza dei boschi ai militari.

Pin It on Pinterest