Enzo Fragalà, ucciso perché combatteva Cosa Nostra

Militante di destra di sincera fede, Enzo Fragalà (3 agosto 1948 – 26 febbraio 2010), avvocato penalista e uomo politico, da giovanissimo aderì al movimento neofascista Ordine Nuovo, diventando poi presidente del Fronte Universitario di Alleanza Nazionale-FUAN. Più volte consigliere comunale di Palermo, dal 1994 fu eletto deputato nelle liste di Alleanza nazionale per tre legislature consecutive, fino al 2006.
Da parlamentare fece parte della commissione d’inchiesta sul terrorismo e di quella sul dossier Mitrokhin (che portò alla scoperta di basi radio e depositi di armi del KGB in Italia e attività destinate ad organizzare e mantenere una rete clandestina di agenti da attivare se si fosse verificato in Italia un colpo di Stato di destra, che avesse messo fuorilegge il PCI).

Noto per le sue posizioni garantiste, fece parte in particolare dei comitati innocentisti per Giovanni Scattone e Salvatore Ferraro nel caso dell’omicidio di Marta Russo, e per Valerio Fioravanti, Francesca Mambro e Luigi Ciavardini, nel caso della Strage di Bologna.

Il 23 febbraio 2010 Vincenzo Fragalà fu aggredito da un commando all’uscita del suo studio di avvocato in via Nicolò Turrisi, nell’edificio antistante il Palazzo di Giustizia di Palermo, e massacrato a colpi di bastone. Morì tre giorni dopo in ospedale.
È cominciato da pochi giorni il processo contro gli imputati del suo assassinio. Secondo la procura di Palermo il delitto fu compiuto da una squadra di mafiosi del mandamento di Palermo Porta Nuova affiliati alla cosca di Borgo Vecchio. I mandanti avrebbero deciso di sopprimerlo per dare l’esempio agli altri avvocati palermitani. Fragalà aveva assistito dei professionisti che avevano scelto di confessare il loro ruolo di prestanome e di complici di boss di Cosa Nostra. Un altro motivo per l’esecuzione del penalista sarebbe stata l’assenza di impegno da parte di parlamentari come Fragalà per eliminare o attenuare il regime di carcere duro previsto dal 41 bis.

Ecco una testimonianza video e una meticolosa ricostruzione dell’assassinio.

Ci sono i testimoni oculari. Nove. Che erano lì, nel buio di quella sera di febbraio di sette anni fa, in quella strada che costeggia la piazza del Tribunale di Palermo. E videro perfettamente cosa accadde.

Pubblicato da Rassegna Stampa su Mercoledì 2 agosto 2017

Timeline del 3 agosto – Accadde oggi, a cura di Filippo Barbaro

1778 – Inaugurazione del Teatro alla Scala con Europa riconosciuta di Antonio Salieri
1829 – Parigi prima rappresentazione dell’opera lirica Guglielmo Tell di Gioachino Rossini
1946 – Viene fondata la National Basketball Association (NBA)
1958 – Alle ore 23:15 il Nautilus, primo sommergibile nucleare mai costruito, raggiunge il polo nord
1975 – La Atari lancia sul mercato la versione domestica del videogioco Pong

I NATI OGGI

1452 – Ludovico il Moro
1926 – Tony Bennett, cantante statunitense
1940 – Roscoe Mitchell, sassofonista, flautista e compositore statunitense
1948 – Enzo Fragalà, avvocato e politico
1950 – John Landis, regista, attore e sceneggiatore statunitense
1958 – Augusto Minzolini, giornalista e politico

malinconia, donna in riva al mare

Assostampa: “Trattare le notizie di suicidi con responsabilità ed evitando sensazionalismi”

Assostampa Trapani ha rivolto un appello ai colleghi giornalisti, affinché le notizie riguardanti i casi di suicidio vengano a trattate con responsabilità ed evitando i sensazionalismi. Il richiamo arriva in seguito al suicidio di una giovane di Marsala e di ...
Leggi Tutto

Come fratelli: dramma teatrale di mafia, amicizia e scelte

Nuove date per Come fratelli, il dramma in atto unico che andrà in scena il 19 luglio a Villa Filippina, a Palermo inizio spettacolo 21.30, e il 12 Agosto a Cinisi, alla Tonnara dell'orsa. Il testo, scritto da Giovanni Libeccio, vede ...
Leggi Tutto
Vucciria, La "Santa Morte" sfregiata

Sfregiato il murales “La Santa Morte” alla Vucciria

Atto vandalico a piazza Garraffello, in pieno centro storico a Palermo. È stato sfregiato il murales “La Santa Morte”, opera firmata da Igor Scalisi Palminteri, dipinta nel maggio scorso sullo spazio che si affaccia sulla celebre piazza della Vucciria. Nelle ...
Leggi Tutto

Rai Sicilia, Rino Cascio nuovo caporedattore. Gli auguri di Orlando

La Rai siciliana ha un nuovo caporedattore, è il giornalista Rino Cascio. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il presidente del Consiglio comunale Salvatore Orlando fanno gli auguri al neo caporedattore: "Un incarico importante - dichiarano -, carico di ...
Leggi Tutto